Cellulari, uno su sei ospita batteri fecali

Pochi si lavano le mani dopo essere stati al bagno: così si contaminano i telefonini.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-10-2011]

Cellulari contaminati batteri fecali UK escherichi

In occasione della Giornata Mondiale per le Mani Lavate, i ricercatori della London School of Hygiene and Tropical Medicine hanno pubblicato una ricerca dai risultati un po' disgustosi.

Dopo aver raccolto 390 cellulari e smartphone in 12 città del Regno Unito e averli analizzate, hanno scoperto che il 16% dei telefonini (in pratica uno su sei) pullula di batteri fecali.

L'ospite più assiduo è l'Escherichia Coli, ma sono stati trovati esemplari anche di Stafilococco Aureo.

I batteri si trovano sui telefonini con ogni probabilità perché i loro proprietari non si lavano le mani dopo essere stati al bagno: nonostante il 95% dei 390 padroni di cellulari affermi di comportarsi come igiene comanda, i risultati li accusano.

Peraltro, sull'82% delle mani i ricercatori hanno trovato gli stessi batteri presenti sui telefonini, il che fa delle mani l'indiziato ideale per il trasferimento di E. Coli e compagni.

I batteri fecali hanno la caratteristica di poter sopravvivere per ore sulle mani o sulle superfici, specialmente se si trovano in un luogo caldo e al riparo dalla luce del sole; dalle mani, poi, si trasferiscono con estrema facilità su tutto ciò che viene toccato: maniglie, tastiere, cibo... e telefonini.

Per Peter Barratt, direttore tecnico della divisione Washroom Solution della Initial, i risultati «sono scioccanti e dimostrano l'importanza di un'igiene accurata».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il disinfettante per smartphone che elimina il 99,9% dei germi
Gli schermi degli smartphone sono dieci volte più sporchi della tavoletta del WC
Lo smartphone con lo schermo antibatteri

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

:oops: :oops: Inserendolo nel microfono... :twisted: Ciao Leggi tutto
17-10-2011 12:43

Sì... ma almeno parlavi gratis, mandando in corto micro e guaina metallica del filo :oops: :oops: Leggi tutto
16-10-2011 21:25

Verissimo... Ma ti ricordi quando cerano solo i telefoni pubblici??? :shock: :shock: :shock: :lol: :lol: :lol: Ciao Leggi tutto
16-10-2011 15:37

Sicuramente la seconda, buone probabilità per la prima. La riceerca è inglese, e gl'inglesi non sono mai stati famosi per la pulizia personale, ancora non tanti anni fa il bidet era pressoché sconosciuto anche nella casa "dabbene". Forse perché in epoca vittoriana era ritenuto accessorio utile soltanto alle prostitute?... Leggi tutto
16-10-2011 10:01

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: Leggi tutto
15-10-2011 18:39

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Annunci come quello di NVIDIA sull'appliance GRID per il Cloud gaming suggeriscono che il fenomeno stia acquisendo rilevanza, ma storie di insuccesso come OnLive sembrano indicare mancanza di trazione tra gli utenti. Hai qualche esperienza in merito?
Sì, e sono stato soddisfatto
Sì, ma sono rimasto deluso
No, ma penso che possa avere successo
No, e fallirà perché ci sono alternative più interessanti per videogiocare

Mostra i risultati (167 voti)
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Tutti gli Arretrati


web metrics