L'auto senza targa di Steve Jobs

Per anni il guru di Apple ha circolato con un'auto senza targa: vi spieghiamo come ha fatto.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-11-2011]

Mercedes Steve Jobs senza targa

Più volte nel corso degli anni Steve Jobs era stato visto sulla sua Mercedes SL55 AMG, un'auto lussuosa ma in fondo normale se non per un particolare: circolava senza targa.

Nel tempo i fan avevano provato a fornire spiegazioni tra le più varie: un permesso speciale rilasciato dalla polizia, la decisione di pagare un salato conto in multe tutti i mesi e così via.

Il mistero è stato ora svelato da John Callas, ora Chief Technology Officer alla Entrust ma con un passato presso Apple. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
La prossima auto che acquisterai sarà
a benzina
a gasolio (diesel)
elettrica
ibrida
a metano
a idrogeno
a biada

Mostra i risultati (8000 voti)
Leggi i commenti (20)
Jobs non infrangeva la legge né aveva speciali deroghe: sfruttava semplicemente una particolarità della legge californiana, che lascia agli automobilisti sei mesi per apporre alla propria auto la targa.

Così Jobs, stipulato un accordo con una società di leasing, pare che ogni sei mesi rivendesse la propria Mercedes alla compagnia, acquistandone contemporaneamente una altra nuova in tutto identica.

Con uno semplice stratagemma - e in fondo neppure troppo costoso (l'auto costa circa 150 mila euro ma, in leasing e restituendola così presto, la cifra da sborsare ogni volta era decisamente più contenuta e certamente alla portata del guru di Apple) - Jobs ha potuto guidare senza targa, trovando un modo decisamente particolare di mettere in pratica il motto Think Different.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Patto segreto tra Google e l'Apple di Steve Jobs
Sms alla guida

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 23)

Quoto! Anch'io comincio ad averne le gonadi alquanto rigonfie di sta storia... :x Leggi tutto
6-11-2011 15:33

E cosa cambia? Sei stato disattento! Non ti sei accorto che il popup copriva parte del testo dell'articolo ... ahiaiiai ... :old: Leggi tutto
3-11-2011 11:45

Stai attento!! Hanno deciso in direzione di appendere per l'orecchino i trasgressori! :lol: :lol: :lol: Ciao Leggi tutto
2-11-2011 23:31

Elimina la pubblicità. Sul mio pc quella frase si leggeva benissimo. :wink: Leggi tutto
2-11-2011 22:48

Senza nessuna polemica, a causa del mio passato sono piuttosto bravo a leggere gli articoli altrui... non dubito che la frase ci fosse nel testo che era in linea, ma tu non hai visto lo schermo del _mio_ computer nel quale, per qualche misterioso motivo, ti confermo che non c'era... e sempre per il mio passato so che di cose inspiegabili... Leggi tutto
2-11-2011 21:50

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Ricevi un'email con un allegato Word dal nome “Addebiti”. Cosa fai?
Scarico il file e lo apro. Dev'essere qualcosa di importante
Prima di aprirlo, scansiono il file alla ricerca di eventuali virus
Inoltro l'email alla mia banca o alla mia azienda
Cancello il messaggio

Mostra i risultati (3283 voti)
Aprile 2020
Violata Email.it: sottratti dati di 600.000 utenti, password comprese
5G e coronavirus, cittadini danno fuoco alle torri della telefonia
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Tutti gli Arretrati


web metrics