IGF 2011, il futuro dell'Italia passa per Internet

Tutti riconoscono le potenzialità e i vantaggi della Rete, meno i politici.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-11-2011]

igf 2011 RodotÓ Trento Falkvinge

È in corso a Trento da giovedì e si chiuderà domani l'edizione 2011 dell'Internet Governance Forum Italia, un'occasione per fare il punto sullo sviluppo della Rete nel nostro Paese.

Considerata la situazione complessiva dell'Italia per quanto riguarda l'utilizzo di Internet (basti pensare all'infinita questione della NGN, la rete in fibra ottica di cui si parla ormai da tempo), il convegno era atteso da più parti quale occasione per risollevare il problema.

Di quest'avviso è per esempio Stefano Rodotà, il quale spera che «i tre giorni di incontri possano risvegliare una certa cultura politica nazionale finora sorda all'importanze dell'ICT (Information and Communication Technology) e che quando ha cercato di occuparsene l'ha fatto in modo sbagliato come con il recente decreto che ha posto norme censorie su siti e blog, portando al blocco di Wikipedia, creando imbarazzo per il Paese in tutto il mondo».

Gli argomenti del Forum sono raggruppati in quattro macrocategorie - tecnologia e ricerca, società e cultura, diritti e doveri, economia e condivisione che racchiudono tutti gli argomenti di cui è ormai prioritario discutere per approfittare dei vantaggi offerti dalla Rete, e che l'Italia sembra ancora restia a comprendere e sfruttare. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Qual Ŕ lo strumento di informazione di cui ti avvali di pi¨?
I media tradizioniali (Tv, radio, stampa, ecc.)
Internet, soprattutto i siti autorevoli (Repubblica, Corriere, ecc.)
Internet, soprattutto i siti indipendenti o di controinformazione
Internet, soprattutto i social network (Twitter, Facebook, ecc.)
Non mi fido di nessun media e credo solo a quello che vedo

Mostra i risultati (3059 voti)
Leggi i commenti (6)
Parte importante durate l'IGF sta avendo la Provincia di Trento, organizzatrice dell'iniziativa, che per bocca del proprio presidente Lorenzo Dellai afferma ribadisce di portare la banda larghissima in ogni abitazione e azienda entro il 2018.

A Trento è anche intervenuto Rick Falkvinge, fondatore del partito pirata svedese, il quale ha ricordato che «sono ormai 50 i Paesi nel mondo dove sono sorti i partiti pirata per l'affermazione di Internet libero da copyright e da licenze di software. Anche in Italia esiste dal 2008 il partito pirata e sta avanzando. Anche se l'Italia è un caso speciale perché il rapporto tra media e politici è simbiotico, e i vecchi politici non capiscono il movimento».

«Ci sono politici» - continua Falkvinge - «che si fanno stampare le e mail dalla segretaria e non vanno mai su Internet. La rete ha liberato un enorme potenziale che sarà utilizzato al massimo a mano a mano che le vecchie generazioni, che hanno usato il potere soprattutto dei media, scompariranno».

«Ci sono due modi» - ha concluso il "pirata" svedese - «di usare il monopolio di Internet: in modo negativo, con l'obbligo di acquisto di licenza di software, oppure positivo, con l'open source, come Linux e Wikipedia».

Gli eventi dell'IGF 2011 si possono seguire in streaming in diretta sul sito ufficiale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

Quoto! Purtroppo la rete Ŕ lo spauracchio dei politici e, soprattutto in Italia, in rete vengono sbugiardati o, peggio ancora, riproposte le loro vecchie prese di posizione che dopo pochi mesi diventano, per interesse, diametralmente opposte. La rete li smaschera e fa si che la gente pensi e sia autonoma nel decidere cosa cercare e... Leggi tutto
13-11-2011 18:49

{VilCatto}
Sarebbe meglio aver le prove della malafede dei politici; nella maggior parte dei casi mi pare applicabile il rasoio di Hanlon...
11-11-2011 15:37

Non Ŕ che i politici non riconoscano il valore della rete, purtroppo dal loro punto di vista, la rete Ŕ l'antidoto all'ignoranza in cui la politica ha sempre cercato di tenere il "suddito" e questo per loro Ŕ il male quindi o la ignorano o la denigrano. Oggi come oggi gli va' un po' meglio forse perchŔ magari grazie... Leggi tutto
11-11-2011 13:59

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto sei disposto a pagare per l'acquisto di prodotti per la ''casa intelligente'' nei prossimi 12 mesi?
Fino a 150 euro
Fino a 250 euro
Fino a 500 euro
Fino a 1000 euro
Oltre 1000 euro
Non sono sicuro

Mostra i risultati (851 voti)
Ottobre 2020
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Tutti gli Arretrati


web metrics