Il cuore artificiale che si controlla da Internet

Il medico può così monitorare a distanza il paziente.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-11-2011]

humanitas cuore artificiale internet

Dopo la recente notorietà acquisita grazie all'impianto di un cuore artificiale lungo solo cinque centimetri, l'Istituto Clinico Humanitas di Rozzano (MI) torna a fare parlare di sé.

Un'équipe guidata dal responsabile del Dipartimento Cardiovascolare, Ettore Vitali, ha infatti impiantato in un uomo di 65 anni uno dei primi cuori artificiali controllabili via Internet (in tutto il mondo sono 18).

Il piccolo apparecchio (pesa circa 100 grammi) - tecnicamente chiamato Ventricular Assist Device - è formato da una pompa che viene posizionata all'apice del ventricolo sinistro e aiuta il cuore malato, intervenendo per ripristinare il normale afflusso di sangue.

La novità di questo dispositivo è la presenza di una console che, collegata a un computer, consente di trasmettere via Internet al medico i dati sul proprio funzionamento, e di permettere così il monitoraggio a distanza delle condizioni del paziente. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Qual è il tuo approccio con la tecnologia?
La ostacolo con tutte le mie forze: porta solo guai, inquinamento, distruzione e guerra. Il mio stile di vita ideale e' quello degli Amish della Pennsylvania.
Sono poco interessato, uso le macchine al minimo indispensabile, e solo per l'utilizzo pratico. Per esempio, uso il telefono per comunicare, l'auto per muovermi sulle lunghe distanze e il computer per fare strani calcoli elaborati.
La tecnologia non e' buona o cattiva, essa si limita a fornirci degli strumenti piu' potenti. Se vengono usati a fin di bene o male, il merito o la colpa sono solo nostri.
Amo circondarmi di macchinette che fanno cose fino a ieri impensabili. Essere aggiornato e' per me un sottile godimento, per certi versi una piacevole dipendenza.

Mostra i risultati (3801 voti)
Leggi i commenti (8)
Ciò - spiega Vitali - «permette agli specialisti di visualizzare in tempo reale lo stato di salute del paziente rilevando i parametri della pompa, monitorando il flusso sanguigno, la potenza utilizzata e la velocità della turbina».

Inoltre questo VAD - aggiunge il medico - «non solo è un ponte verso il trapianto, ma una soluzione in grado di garantire un'ottima qualità di vita».

A riprova di quanto affermato c'è il fatto che l'uomo operato è già tornato a casa, alla prima visita di controllo è stato trovato in condizioni soddisfacenti ed è in grado di riprendere le proprie attività.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

il termine "controlla" è ambiguissimo......inizialmente avevo capito che potesse anche fermarne o accellerarne le funzioni....:D Per di più si parla anche di console, e a primo acchitto ho pensato che era quella per inviare i comandi :D
17-11-2011 15:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'auto che si guida da sola... (completa la frase)
ci permetterà di sfruttare il tempo perso guidando, magari in coda.
ci toglierà l'ultimo brandello di privacy.
ci farà viaggiare più sicuri.
ci esporrà a nuovi pericoli, dovuti ai bug o agli attacchi degli hacker.
ci consentirà di ridurre l'inquinamento.
ci priverà dell'autonomia.
sarà accettabile solo se ci permetterà sempre di scegliere la guida manuale.
sarà sicura solo se non permetterà mai la guida manuale.

Mostra i risultati (5660 voti)
Dicembre 2019
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Omessa custodia del cellulare, sanzionata l'insegnante del post anti-Arma
Tutti gli Arretrati


web metrics