Facebook, quattro gradi di separazione anziché sei

Il mondo è diventato più piccolo: i classici sei gradi di separazione sono addirittura troppi, ne bastano quattro.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-11-2011]

facebook quattro gradi separazione

Se ai tempi d'oro di Messenger la famosa teoria dei "sei gradi di separazione" pareva confermata, a causa di Facebook è ormai il tempo di rivederla.

Sei gradi di separazione, oltre a essere un film sullo stesso argomento, è un'espressione popolare che fa riferimento all'esperimento condotto negli Stati Uniti, nel 1967, dallo psicologo Stanley Milgram.

Milgram chiamò 700 persone e le istruì tutte affinché facessero arrivare un pacco a un uomo di Boston a tutti sconosciuto e di cui fornì nome e cognome ma non l'indirizzo: per compiere l'operazione dovevano inoltrare il pacco alla persona che con più probabilità poteva portare a termine il compito e questa, se non fosse riuscita ad arrivare di persona al destinatario, avrebbe dovuto fare lo stesso. L'articolo continua sotto

L'esperimento dimostrò che servono in media sei passaggi per arrivare a un perfetto sconosciuto.

Ora il Laboratory for Web Algorithmics del Dipartimento di Scienze dell'Informazione dell'Università degli Studi di Milano ha tentato di riprodurre qualcosa di analogo all'esperimento di Milgram, ma analizzando le relazioni intrecciate dagli utenti di Facebook. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Hai mai incontrato persone conosciute online?
Non è mai capitato, ma vorrei.
Non è mai capitato e non ne ho intenzione.
E' capitato, ma continuiamo a tenerci in contatto prevalentemente attraverso Internet.
E' capitato e ora la relazione è prevalentemente telefonica o dal vivo.
E' capitato, ma la delusione è stata tale che non ci sentiamo più.

Mostra i risultati (2728 voti)
Leggi i commenti (60)
Il campione è dunque passato da 700 persone a oltre 721 milioni di utenti, ciascuno con un discreto numero di "amici": tutto ciò corrisponde a 69 miliardi di relazioni.

Hanno così scoperto che per passare da un utente casuale a un altro non servono sei passaggi, ma ne bastano circa quattro: 4,74 per la precisione.

Il numero si riduce ulteriormente se si restringe l'area: per passare da una persona all'altra all'interno della stessa nazione i gradi di separazione sono soltanto tre.

Pare, inoltre, che per effetto del social network il mondo vada sempre più rimpicciolendosi: l'analisi che ha condotto a questi risultati dura infatti da tempo e mostra che nel 2008 i passaggi necessari a livello globale erano 5,28.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
19 click sono i gradi di separazione sul Web

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi comportamenti ritieni che sia da evitare in assoluto?
Essere fuori sincrono: quando voce, tono, ritmo, posizione e movimenti non comunicano la stessa cosa si genera confusione e si viene ritenuti poco affidabili o sinceri.
Gesticolare eccessivamente: fare ampi gesti con le mani oppure giocare per esempio con i capelli o il telefono comunica insicurezza.
Tenere un'espressione neutra: la mancanza di un feedback dato dall'espressione facciale fa pensare all'interlocutore che l'argomento non interessi.
Evitare il contatto visivo: non guardare l'altro negli occhi comunica una sensazione di debolezza e lascia pensare che si stia nascondendo qualcosa.
Sbagliare la stretta di mano: non deve essere né troppo debole né troppo forte, o genererà in entrambi i casi un'impressione errata (servilismo o aggressività).
Inviare segnali verbali e non verbali opposti: se l'espressione facciale è opposta a ciò che le parole dicono, l'interlocutore non si fiderà.
Non sorridere: il sorriso comunica sicurezza, apertura, calore ed energia, e spinge a sorridere di rimando. Ugualmente errato sorridere sempre.
Roteare gli occhi: è un segno di frustrazione, esasperazione e fastidio; comunica aggressività.
Usare il cellulare durante una conversazione: lascia pensare che l'argomento non interessi e sia certamente meno importante dell'oggetto tra le mani.
Incrociare le braccia: l'interlocutore penserà che siamo sulla difensiva. Inoltre, se le mani non sono in vista crederà che abbiamo qualcosa da nascondere.

Mostra i risultati (1551 voti)
Novembre 2020
Seria falla in Windows 7, la patch c'è ma non è ufficiale
Clienti Amazon: i corrieri rubano le nostre PlayStation
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Tutti gli Arretrati


web metrics