VIA, la prima motherboard che supporta Android

Destinata ai dispositivi embedded, è stata creata per supportare al meglio il sistema operativo di Google.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-12-2011]

via eitx 3002

VIA ha deciso di iniziare a produrre schede madri compatibili con Android, contando sul fatto che il sistema operativo di Google è abbastanza maturo per non doversi limitare a smartphone e tablet, e approdare quindi sul Pc.

La motherboard EITX-3002, dedicata ai dispositivi embedded è la prima, tra quelle prodotte da VIA, a supportare ufficialmente Android.

Insieme alla scheda madre VIA rilascia un toolkit che servirà a sviluppare dispositivi (come, per esempio, i "totem" informativi o i sistemi di computer per auto) che usano Android ma non necessariamente dispongono di un touchscreen. L'articolo continua dopo il video

La EITX-3002 (formato Em-ITX) utilizza un processore NANO X2 a 1,2 GHz oppure un Eden X2 a 1 GHz insieme al Media System Processor VX900H.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

Le mie celluline grigie hanno appena cominciato a girare... :D
18-12-2011 22:53

Veramente molto promettente e con caratteristiche interessanti.
18-12-2011 17:35

Notare (nel video) che puoi pilotare anche apparecchiature esterne! :shock: :shock: :shock: Dunque è ottimo anche per la domotica. :twisted: Ciao
18-12-2011 06:47

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hanno suscitato polemiche in Abruzzo alcuni manifesti pubblicitari con una ragazza in bikini e la scritta: "La diamo a tutti... l'Adsl dove non c'è". Alcuni hanno proposto di farli rimuovere perché lesivi della dignità della donna. Cosa ne pensi?
Sono contrario al ritiro dei manifesti perché sono incisivi e divertenti.
Li trovo volgari ma non credo che si possano proibire.
Bisogna farli rimuovere perché sono vergognosi.
Non penso che aumenteranno gli abbonamenti Adsl, anzi...
Altri gestori hanno fatto di peggio.

Mostra i risultati (4053 voti)
Novembre 2020
Seria falla in Windows 7, la patch c'è ma non è ufficiale
Clienti Amazon: i corrieri rubano le nostre PlayStation
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Tutti gli Arretrati


web metrics