Nel mirino MegaUpload, Pirate Bay, Demonoid e altri

Gli USA considerano i tracker bittorrent e i siti di file hosting come potenziali cause di danni economici.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-12-2011]

riaa pirati indirizzi

L'ufficio del Rappresentante per il Commercio degli Stati Uniti d'America (USTR) ha pubblicato la seconda Out-of-Cycle Review of Notorious Markets, un rapporto realizzato in preparazione allo Special 301 sullo stato del commercio degli USA.

All'interno di questo rapporto si nota una lista piuttosto interessante. Essa comprende i maggiori siti collegati a BitTorrent, indicati come potenziali minacce.

La lista - che comprende The Pirate Bay, IsoHunt, Btjunkie, Kickasstorrents, torrentz.com, Demonoid, openbittorrent e altri - è stata realizzata secondo le indicazioni delle lobby che difendono il copyright, RIAA e MPAA in primis. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Saresti favorevole a una "tassa sull'ADSL" per poter scaricare film e musica liberamente?
No
Non lo so.

Mostra i risultati (13460 voti)
Leggi i commenti (21)
Tali siti «meritano ulteriori indagini» e «possono causare danni economici agli USA e agli altri detentori di proprietà intellettuale».

Lo USTR ammette che detti siti possono anche essere utilizzati per la condivisione di materiale legale, ma l'attenzione principale è rivolta verso il materiale illegale.

Nel mirino sono finiti anche i siti di file hosting, come MegaUpload (ultimamente diventano ancor più noto per la questione relativa al brano rimosso da YouTube) e Putlocker.

Tra i siti che gli USA guardano con sospetto c'è anche Vkontakte, il social network più noto in Russia, il quale s'è però già premurato di contattare lo USTR per chiarire la propria posizione.

La presenza di determinati siti nella lista non è di per sé indice di una prossima azione legale ma resta comunque preoccupante, perché addita come pirati diversi servizi sulla base della sola parola di RIAA e MPAA.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi la funzione di salvataggio delle password nel browser?
Sì, è molto utile
Sì, ma ora non lo farò più perché non è sicuro.
Sì, ma solo per password di poco conto.
No, per sicurezza non ho mai memorizzato alcuna password nel browser.
No, perché? Le password si possono salvare?

Mostra i risultati (6006 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 30 novembre


web metrics