L'auricolare che capisce a quale orecchio è attaccato

Gli Universal Earphones scelgono automaticamente il canale audio giusto in base a come vengono indossati.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-02-2012]

universal earphones

Alla Intelligent User Interface conference - che si è tenuta dal 14 al 17 febbraio a Lisbona, in Portogallo - è stata presentata una coppia di auricolari "intelligenti".

Realizzati all'interno dell'Igarashi Design Interface Project presso la Japan Science and Technology Agency, questi auricolari sono in grado di distinguere l'orecchio a cui sono attaccati.

Il trucco risiede in un piccolo sensore di prossimità montato su uno dei due auricolari, perpendicolarmente all'orecchio: così, se rileva la presenza dell'orecchio ritiene di essere stato indossato a destra, e trasmette quel canale; in caso contrario, all'auricolare arriverà il canale sinistro.

L'invenzione - denominata Universal Earphones - è in grado anche di capire quando uno dei due auricolari viene tolto (poiché si interrompe la debole corrente che passa da uno all'altro quando sono indossati in coppia); in questo caso unisce i due canali audio, permettendo così di condividere l'ascolto con un amico senza doversi rassegnare a udire soltanto metà canzone.

Sondaggio
Qual è il prodotto che più ti attira tra questi?
Un lettore di ebook
Uno smartphone di ultima generazione
Un tablet o pad
Un navigatore satellitare
Un lettore Mp3 e/o video (portatile o da salotto)

Mostra i risultati (4509 voti)
Leggi i commenti (4)

Gli auricolari intelligenti sono per ora soltanto un prototipo, al quale gli inventori hanno già intenzione di apportare alcune migliorie: per esempio, pensano di poter includere dei sensori che rilevino la conducibilità elettrica della pelle per capire se l'auricolare sia davvero infilato in un orecchio e, in caso contrario, mettere automaticamente in pausa la musica.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Le cuffie wireless più piccole del mondo
Auricolari intelligenti, la musica si sincronizza al battito
In prova: Plantronics Voyager Legend

Commenti all'articolo (3)

Idea interessante...anche se conosco molti che non si sono mai posti di controllare quale in-ear stavano sistemando nelle orecchie... :wink:
25-2-2012 16:11

no... aspetta.... figataaaaa comunque apparte che una cosa del genere si potrebbe benissimo fare anche in casa, la ritengo un idea veramente geniale spero arrivi presto nei negozi.
20-2-2012 21:30

Questa sì che è una invenzione geniale e utile (seppur principalmente per ambiti ludici)!
20-2-2012 16:39

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale diventerà realtà per prima?
Le aule intelligenti: conosceranno gli alunni e offriranno un'esperienza di apprendimento personalizzata ed efficace.
Torneremo a fare la spesa sotto casa: i negozi uniranno la varietà degli acquisti online al piacere di fare acquisti direttamente in un posto conosciuto.
Useremo il DNA per stabilire terapie su misura: cloud computing e computer congnitivi rendereanno l'esame del DNA veloce ed economico.
Un guardiano digitale sostituirà le password: conoscerà le nostre abitudini e individuare i tentativi di furto d'identità.
Smart City: le città faranno arrivare sugli smartphone dei cittadini informazioni personalizzate basate sulle abitudini e le preferenze degli abitanti stessi.

Mostra i risultati (1224 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics