Intel svela gli smartphone con Atom

Basati sul core Medfield, monteranno Android 4.0. I primi esemplari arriveranno entro l'estate.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-03-2012]

intel orange smartphone medfield atom
Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita.

Gli annunci del Mobile World Congress sembrano confermare quanto già a gennaio si sospettava: il 2012 sarà l'anno in cui debutteranno in grande stile gli smartphone Intel.

Due mesi fa, Lenovo aveva mostrato al CES di Las Vegas lo smartphone K800 basato su SoC Atom Medfield Z2460 e dotato di Android 4.0.

Ora, a Barcellona, il CEO di Intel Paul Otellini ha annunciato una nuova collaborazione - con il provider francese di telefonia mobile Orange, con l'indiana Lava International e con la cinese ZTE - per il lancio di nuovi prodotti, tutti basati su Atom.

Saranno tre i SoC Atom che equipaggeranno i prodotti mobili targati Intel che arriveranno nei prossimi mesi.

Il primo è il già noto Z2460, processore single core con HyperThreading che lavora a 1,3 GHz ma che, grazie alla tecnologia TurboBoost, può arrivare sino a 2 GHz. La grafica è gestita dalla GPU PowerVR SGX 540 a 400 MHz.

La sua naturale evoluzione è l'Atom Z2580, che però apparirà soltanto tra un anno; sarà un chip dual core basato sulla stessa architettura dello Z2460, mentre il reparto grafico sarà affidato alla GPU PowerVR SGX 544MP2.

Infine, come prodotto di fascia bassa Intel propone l'Atom Z2000: single core, senza HyperThreading, lavora a 1 GHz e dispone della GPU PowerVR SGX 540 a 320 MHz. Potrà supportare soltanto fotocamere sino a 8 megapixel e permettere la registrazione video sino a una risoluzione massima di 720p.

Sondaggio
Qual è il peggior difetto del tuo smartphone?
Ha il display troppo piccolo per navigare comodamente.
Le app che vorrei utilizzare non sono disponibili il mio OS.
La tastiera virtuale è scomoda.
E' troppo lento e le app girano a fatica.
Non è dual Sim.
La batteria dura troppo poco.
E' troppo pesante da portare in giro.
Altro (spiegalo nel forum)

Mostra i risultati (3698 voti)
Leggi i commenti (18)

Quanto ai prodotti concreti, il primo ad arrivare in Europa sarà uno smartphone che recherà il doppio marchio Intel-Orange e apparirà in Regno Unito e Francia entro l'estate.

Sarà basato sull'Atom Z2460 e dotato di Android Gingerbread 2.3 (aggiornato a Ice Cream Sandwich 4.0 subito dopo il lancio); supporterà la connettività HSPA+ (fino a 21,1 Mbit/s in download e 5,6 Mbit/s in upload) e avrà uno schermo da 4 pollici con risoluzione di 1024x600 pixel.

La fotocamera sarà da 8 megapixel e in grado di registrare video sino a 1080p, mentre riguardo al prezzo è stato anticipato soltanto il fatto che sarà "aggressivo".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Intel, svolta verso il mobile

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i benefici maggiori che deriverebbero da una politica e una pubblica amministrazione più aperta e trasparente ai cittadini?
I giornalisti potrebbero informarsi più facilmente sulle attività di politici e amministratori e l'informazione al pubblico sarebbe più ampia e dettagliata.
Politici e amministratori renderebbero maggiormente conto ai cittadini del loro operato.
La qualità dei servizi in generale migliorerebbe.
L'opinione pubblica avrebbe più peso nelle decisioni amministrative e politiche.
In generale i nostri rappresentanti avrebbero elementi per prendere decisioni più appropriate.

Mostra i risultati (599 voti)
Settembre 2017
Violazione di CCleaner, guai più gravi del previsto
Il primo smartphone con Linux davvero libero
Falla nel Bluetooth, vulnerabili 5 miliardi di dispositivi
Se il robot sessuale diventa un terminator
I consigli di Linus Torvalds per gli hacker
L'appuntamento online più imbarazzante della storia?
Bug in Android Oreo consuma tutto il traffico dati
Addio torrent, i pirati ora sono su Google Drive
YouTube Mp3 si arrende alle major
iPhone 8, Apple fissa la data di lancio
Agosto 2017
Il BlackBerry che soppianterà iPhone e Galaxy
40 anni di ''segnale Wow''
Antibufala: Barcellona, venditori ambulanti preavvisati dell’attentato!
Il ''cop button'' di iOS 11 dà manforte ai criminali
Motorola brevetta lo schermo che si ripara da solo
Tutti gli Arretrati


web metrics