Torna la legge ammazza-blog

Il Ministro della Giustizia ripropone la norma cancellata dal ddl intercettazioni soltanto pochi mesi fa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-04-2012]

paola severino ammazza blog

«La Rete è in pericolo come non mai» aveva detto Sergey Brin soltanto pochi giorni fa.

Il cofondatore di Google pensava a tutt'altri pericoli, ma le sue parole si sono rivelate profetiche per l'Internet italiana: a quanto pare, infatti, la famigerata norma ammazza-blog è rispuntata.

Il Ministro della Giustizia Paola Severino ha infatti presentato un emendamento al ddl sulle intercettazioni che nuovamente include una norma che si pensava ormai definitivamente accantonata.

Ancora una volta si parla di obbligo di rettifica entro 48 ore per ogni sito web su semplice richiesta di chi si senta "parte lesa", senza la necessità di intervento di un giudice per valutare la fondatezza della richiesta, pena una multa pari, al massimo, a 12.000 euro.

Per i siti obbligati a rettificare, inoltre, non sarebbe previsto il diritto di replica.

Sondaggio
Secondo Confindustria Digitale, nei prossimi anni lo sviluppo dell'economia digitale può portare a un aumento di Pil del 4 o 5%. Quale di questi cinque assi d'intervento ritieni più significativo?
Sviluppo della domanda pubblica e privata di servizi on line: gli adempimenti dematerializzati devono diventare la regola e quelli allo sportello l'eccezione. - 35.4%
Investimenti infrastrutturali: nessun ricorso a fondi aggiuntivi. Favorire gli investimenti nelle reti Tlc e l'impiego delle risorse del Piano UltraBroadband del Ministero su aree in digital divide, a sostegno di reti mobili e fibra ottica. - 33.5%
Ecosistema internet: l'obiettivo è lo sviluppo dell'offerta legale dei contenuti. Riforma del diritto d'autore, diffusione delle modalità di pagamento elettronico, tutela della privacy. - 7.7%
Creazione di un vero mercato di Venture capital: l'obiettivo è sostenere la nascita di giovani start-up internet italiane. Detrazione d'imposta per gli investimenti di fondi di venture capital nelle start up. - 8.4%
Formazione dei lavoratori non nativi digitali. Occorre promuovere un grande piano di rioccupabilità legato agli skills ICT puntando ai fondi interprofessionali. In Italia meno del 10% delle ore di formazione viene dedicato a competenze digitali. - 15.1%
  Voti totali: 1097
 
Leggi i commenti (2)

Non è ancora detto che la proposta del ministro Severino si trasformi in legge: c'è tempo sino al 4 maggio per proporre correzioni ed emendamenti.

Alcuni partiti - PD, FLI, IDV - si sono già espressi contro la norma, annunciando la presentazione di emendamenti che la cancellino dal ddl: «È grave che nella bozza sulle intercettazioni sia rispuntata l'odiosa norma ammazza blog» ha dichiarato per esempio Antonio Di Pietro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Legge ammazza-blog, ci siamo di nuovo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 23)

nessuno se non ti tuteli da te. e, attualmente, l'unico modo è andar per tribunali, intasandoli e, di conseguenza, allungando a dismisura i loro tempi già biblici. di conseguenza a me non dispiace che se vien scritto di una persona che "ha venduto la madre a un nano" - cosa non vera ma che potrebbe venir creduta da qualche... Leggi tutto
20-4-2012 10:44

E ti aspetti davvero che gli interessi qualcosa di diverso dal portare ulteriore potere al mondo da cui proviene? La Finanza. Più si limita lo spazio di azione ed espressione dei cittadini e meglio è per chi comanda. Ripensa a luglio 2001, Genova. Ripensa a quanto è stato fatto per criminalizzare le idee alla base delle... Leggi tutto
19-4-2012 17:21

A mio modo di vedere, i blog dovrebbero funzionare come un bel muro bianco, ognuno arriva con la sua bomboletta e ci scrive quel che cavolo vuole. Allo stesso modo, a chi non gli piace qual che c'è scritto, se vuole va lì e gli dà sopra una bella mano di vernice, e peggio per chi non si è fatto parte diligente precipitandosi a leggere... Leggi tutto
19-4-2012 16:34

Direi che hai detto bene, QUESTO decreto è una risposta SBAGLIATA al problema. Il fatto che in rete chiunque possa scrivere qualsiasi cosa è solo una conseguenza dell'affermazione più generale "la rete è un luogo dove vige la libertà di espressione", e la libertà di espressione è un diritto fondamentale, e NON VA BENE che sia... Leggi tutto
19-4-2012 14:52

Siamo nel Paese dei condottieri! Fintato che non esce un "Garibaldi", vedo che sono pacifici e tranquilli come le pecore che vanno al macello! Ciao
19-4-2012 13:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Vuoi effettuare un acquisto online. Il sistema di pagamento richiede l'inserimento dei dati della carta di credito. Quali precauzioni prendi affinché sia una transazione sicura?
Nessuna precauzione. I siti Internet delle grandi compagnie sono ben protetti
Inserisco tutti i dati della carta utilizzando la tastiera virtuale
Digito e poi cancello i dati della carta più volte così il virus si confonde
Aumento il livello di protezione dell'antivirus
Utilizzo la modalità di navigazione in incognito del browser
Uso un proxy anonimo
Controllo di aver digitato il sito Internet correttamente e se si tratta del sito giusto

Mostra i risultati (1444 voti)
Novembre 2020
Seria falla in Windows 7, la patch c'è ma non è ufficiale
Clienti Amazon: i corrieri rubano le nostre PlayStation
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Tutti gli Arretrati


web metrics