Akamai: in Italia il primato europeo della banda stretta

Le connessioni a Internet italiane sono ancora troppo lente.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-05-2012]

italia connessioni lente

Non troppo buono, specialmente per quanto riguarda l'Italia: è questo lo stato di Internet secondo l'ultimo rapporto trimestrale pubblicato da Akamai.

Il rapporto si riferisce all'ultimo trimestre del 2011 e si basa sull'analisi del 30% del traffico web, analizzato tramite la piattaforma Akamai Intelligent Platform.

Uno dei dati più interessanti è la situazione delle velocità di connessione medie dei singoli Paesi.

Globalmente, la velocità media è scesa del 14% nell'ultimo trimestre del 2011, attestandosi sui 2,3 megabit al secondo; allargando lo sguardo a comprendere l'evoluzione di 12 mesi, la velocità è salita del 19%.

Anche in Italia si è assistito a un calo della velocità, che mediamente è pari a 3,9 Mbit/s (il calo nel trimestre è del 4%, sebbene l'aumento su base annua sia del 12%) e si trova molto lontano da quella del Paese più veloce d'Europa, ossia i Paesi Bassi, che si assestano sugli 8,2 Mbit/s.

Sondaggio
Da casa, come ti colleghi a Internet e a quale velocità?
Confronta i risultati con quelli del 2014
Modem 56K - 2.1%
Adsl a bassa velocità (fino a 2 Mega) - 11.8%
Adsl da 4 a 7 Mega - 49.2%
Adsl da 8 a 20+ Mega - 21.6%
Fibra ottica - 5.0%
Telefonino o chiavetta Gprs - 0.5%
Telefonino o chiavetta Umts - 2.0%
Telefonino o chiavetta Hspa - 5.2%
Telefonino o chiavetta Lte - 0.4%
Tramite Wi-Fi su una rete aperta - 2.1%
  Voti totali: 12540
 
Leggi i commenti (7)

In compenso - se così si può dire - l'Italia detiene il primato delle connessioni a banda stretta (sotto i 256 kbit/s) e quello degli attacchi da reti mobili: il 24% del traffico malevolo di questo tipo ha origine nel nostro Paese.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Intendi l'avatar? Io sono un amante dei gatti, porto gli occhiali e fumo anche a pipa vicino al mio portatile. Mi sono fatto una foto, insomma.... Ciao
9-5-2012 01:58

MDA! Sei diventato quasi carino! :D Hai fatto interventi di chirurgia estetica? Cure ormonali? :lol:
8-5-2012 22:58

Non pagarli bene ma stra-pagarli e vari trucchetti (false spese) per accaparrarsi i soldi comodamente depositati nelle banche Svizzere e delle Caiman e simili! Come fanno all'estero che hanno tariffe molto più basse e ostacoli territoriali/legislativi/tecnologici maggiori, stipendi e tutela dei lavoratori semplici più rigidi e qualità... Leggi tutto
8-5-2012 21:31

Ma se tutto va in malora, questi top manager riccamente retribuiti a che servono? Giusto a farci mandare in malora! :shock: Galera a vita ed esproprio dei beni ci vorrebbe, altrocchè. :evil:
6-5-2012 20:56

A me, francamente, sembra che i top manager continuino a pagarli piuttosto bene in questo paese, sono i dipendenti comuni che vengono licenziati o esternalizzati (che è poi un licenziamento differito). In quanto al fatto che noi ci attacchiamo condivido. Leggi tutto
6-5-2012 19:16

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo una ricerca dell'Australian Relationship Queensland, tra tecnologia e solitudine esisterebbe un collegamento. Secondo te:
È la solitudine che spinge le persone a usare "più tecnologia".
È l'utilizzo massiccio di tecnologia che porta le persone a isolarsi e, conseguentemente, a provare solitudine.
Le due cose non sono affatto correlate.

Mostra i risultati (1462 voti)
Agosto 2022
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 16 agosto


web metrics