La Terra dal satellite a 121 megapixel

Un satellite russo ha scattato la foto del nostro pianeta con la più alta risoluzione mai raggiunta.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-05-2012]

earth elektro-l 121 megapixel photo

È l'immagine della Terra con la maggiore risoluzione mai scattata, e non consiste in un collage di diverse fotografie: si tratta di un singolo scatto effettuato a 121 megapixel.

A realizzarla non è stata la NASA, e nemmeno l'ESA: è frutto invece del lavoro di Elektro-L, l'ultimo satellite meteorologico lanciato dall'Agenzia Spaziale Russa.

Elektro-L si trova in orbita geostazionaria a 36.000 km sopra l'equatore; ogni 30 minuti invia fotografie dell'intero pianeta tramite una connessione che va da 2,56 a 16,36 Mbit/s.

Per ottenere le immagini, il satellite combina quattro diverse lunghezze d'onda: tre visibili e una infrarossa.

È a causa di questa sua particolare caratteristica che i colori della Terra risultano così strani e che la vegetazione, anziché verde, appare arancione.

Sondaggio
L'uomo presto ritornerà sulla Luna, ci si prepara all'esplorazione umana di Marte, la stazione spaziale internazionale sta per essere completata. Cosa pensi degli elevati costi che tale tipo di ricerca comporta?
La natura umana ci spinge a conoscere ed esplorare. Non ci sono costi troppo alti quando questi sono gli obiettivi.
L'esplorazione spaziale (come ogni altra forma di ricerca scientifica) ha i suoi costi, ma le ricadute tecnologiche e quindi i benefici di tali investimenti possono essere enormi.
Può certamente essere interessante sapere se qualche millennio fa c'erano forme di vita unicellulare su Marte, ma la Terra e i suoi abitanti hanno problemi ben più seri che necessitano di tutta l'attenzione e i fondi possibili.
Secondo me non siamo neanche stati sulla Luna, quindi...

Mostra i risultati (3872 voti)
Leggi i commenti (53)

«Le immagini sono una combinazione di lunghezze d'onda visibili e nel vicino infrarosso, e quindi mostrano la Terra in un modo che non è visibile agli occhi umani» spiega Robert Simmon, scienziato della NASA.

Il sito Planet Earth raccoglie le immagini e i filmati realizzatgi da Elektro-L, e offre anche la possibilità di zoomare su una fotografia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

Mmm, bel giocattolo ma valeva la pena di spendere miliardi per avere una foto in un singolo scatto a 121 Megapixel quando abbiamo già le foto collage che ci mostrano infinitamente meglio tutto? Per vedere una persona a terra preferite una foto da 3 Megapixel fatta da 2 metri oppure una foto da 50 Megapixel fatta da un aereo? Ecco, è la... Leggi tutto
22-5-2012 13:20

Non sempre! Esempio ci sono zone (mi è capitato anche per zone italiane) che non hanno una decente visualizzazione. Esce : Non è disponibile l'immagine in questa risoluzione. Vuoi poi mettere una beccata in topless sul balcone??? Poi questa permette l'immagine anche con diversi "effetti". Si potrebbe vedere quanto riscalda... Leggi tutto
21-5-2012 14:20

Non credo mda, google si avvale di ortofoto aeree. In ogni caso, su googleearth ancora meglio virtualeart (ovvio a completa copertura) riesci a scorgere la sagoma di una persona quindi più di questo cosa vuoi ?
21-5-2012 09:54

Vuoi vedere che le immagini satellitari di Google saranno migliorate di parecchio??? :shock: Ciao
21-5-2012 02:06

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2517 voti)
Aprile 2020
Violata Email.it: sottratti dati di 600.000 utenti, password comprese
5G e coronavirus, cittadini danno fuoco alle torri della telefonia
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Tutti gli Arretrati


web metrics