Protezione biometrica a telefonino, tablet, Pc

Grazie a Dragon ID di Nuance il dispositivo si attiva solo se riconosce la voce del padrone.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-06-2012]

nuance dragon id

Dopo Siri di Apple e S-Voice di Samsung, un nuovo personaggio sta per apparire tra i software di riconoscimento vocale: Dragon ID di Nuance.

A differenza dei due concorrenti, però, lo scopo di Dragon ID non è semplicemente fornire una sorta di maggiordomo - certo, il software è in grado di eseguire alcuni comandi espressi a voce - ma di sostituire i sistemi di sblocco tramite password con una soluzione biometrica.

«Di' "addio" alle password che si dimenticano facilmente e di' invece "Ciao, Dragon» è il motto con cui Nuance, azienda già famosa per i software di riconoscimento vocale e dettatura, presenta questo nuovo prodotto.

«La tua voce è la tua password» continua Nuance: con Dragon ID lo smartphone si attiva soltanto al suono della voce del proprietario che è l'unica in grado di sbloccarlo.

Naturalmente è poi anche possibile impostare diversi profili per altrettanti utenti e fare in modo che il telefono presenti automaticamente home screen personalizzati in base all'utente riconosciuto. L'articolo continua dopo il video.

Al momento non è dato sapere se e quando vedremo Dragon ID integrato nei vari smartphone e tablet (o anche PC), ma è facile immaginare che vi saranno perlomeno versioni per Android e Windows 8.

Per i produttori di dispositivi, infatti, la tecnologia è già a disposizione nelle diverse lingue supportate, tra cui c'è anche l'italiano.

Sondaggio
Qual è il genere di applicazioni che utilizzi di più sul tuo smartphone (o sul tuo tablet)?
Calendari
Giochi
Grafica
Informazioni
Internet (accesso, condivisione, ecc.)
Messaggistica
Social network
Utilità (viaggi, cucina, ecc.)

Mostra i risultati (2042 voti)
Leggi i commenti (8)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

Non so se avete mai provato il Sync della Ford, ma sappiate che il riconoscimento vocale ha fatto passi da gigante: dubito che una banale tosse o il raffreddore possano rappresentare un ostacolo, d'altronde l'aspirina l'avevano già inventata il secolo scorso...
14-6-2012 15:25

...e in caso di un attacco di raucedine fara' pure peggio... :-) Mauro Leggi tutto
10-6-2012 01:29

Ho l'impressione che il post di gomez fosse leggermente ironico... :lol: Il sistema non mi convince nemmeno per un altro problema, già oggi il riconoscimento vocale del mio smartphone ogni tanto fa cilecca ma, al massimo, mi tocca dargli il comando in modo manuale, se la password vocale non va ci vuole un sistema alternativo... Leggi tutto
9-6-2012 16:13

veramente esiste, ed anzi sarebbe pure semplice, basterebbe chiamare l'utente e registrare la voce in digitale prima che il telefono la passi all'altoparlante del proprio telefono, la qualità sarebbe la stessa che campionerebbe il microfono della vittima, al massimo la difficoltà sarebbe nel caso di una parola chiave, ma sai quanti... Leggi tutto
9-6-2012 12:44

meno male che non hanno ancora inventato un modo per registrare la voce, altrimenti sarebbe possibile usarla per sbloccare lo smartphone del proprietario... [img:0768e0c2e3]http://3.bp.blogspot.com/_ColxTU5ur5g/Sw7GlIbKGUI/AAAAAAAABgg/tcVvPC-Z3GU/s1600/La+Voce+del+Padrone.jpg[/img:0768e0c2e3] Mauro :twisted: Leggi tutto
8-6-2012 02:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste tecnologie ti sembra la più rivoluzionaria?
1. Stampa 3D: le piccole stampanti possono sostituire le grandi fabbriche, risparmiando anche sui materiali.
2. Macchine CNC: lavori di qualità, un tempo appalto degli artigiani, ora sono disponibili a tutti.
3. Genomica avanzata: conoscere il genoma significa avere medicine più efficaci e comprendere meglio il mondo.
4. Controllare i dispositivi col cervello: una nuova speranza per quanti hanno perso la mobilità, parzialmente o completamente.
5. Robotica avanzata: automatizzare i lavori pericolosi o che richiedono attenzione costante aumenta la sicurezza.

Mostra i risultati (1369 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 dicembre


web metrics