Facebook trova gli amici nelle vicinanze

Find Friend Nearby permette di scovare gli amici che si trovano in zona. Pericolo stalking e un altro pezzo di privacy che se ne va.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-06-2012]

find friends nearby facebook

Si chiama Find Friends Nearby (Trova Amici nelle Vicinanze) l'ultima novità lanciata da Facebook e poi rapidamente scomparsa.

Nato come Friendshake, Find Friends Nearby è un servizio basato sulla geolocalizzazione che permette, come il nome lascia intuire, di trovare gli amici presenti in zona.

Visitando la pagina web dedicata o usando l'apposita app per Android o iOS è sufficiente fornire la propria posizione (o consentire l'accesso alle funzioni GPS dello smartphone o del tablet) per vedere la lista degli amici vicini.

FFN non mostra però soltanto gli amici, ma anche tutti quegli utenti che adoperano lo stesso servizio: il fine infatti non è soltanto far incontrare chi già si conosce, ma favorire nuove socializzazioni.

Dietro FFN si intravede l'ombra di Glancee, l'azienda acquisita dal social network meno di due mesi fa.

Rispetto all'offerta di Glancee, quella di Find Friends Nearby è più limitata: non consente infatti di selezionare le persone in base agli interessi comuni; è anche vero, d'altra parte, che questa opportunità può sempre apparire in seguito.

Sondaggio
iPad/iPhone, Android, Windows Phone hanno servizi che localizzano gli utenti. La privacy è violata?
Sì, almeno potenzialmente.
No, è tutta una bolla di sapone.
Non so.

Mostra i risultati (3288 voti)
Leggi i commenti (3)

Come abbiamo detto all'inizio, FFN è rimasto disponibile per un certo periodo, e poi è stato ritirato, tant'è vero che la pagina web dedicata ora mostra soltanto un messaggio d'errore.

Facebook ha fatto sapere che in realtà non si trattava «di un lancio ufficiale» ma soltanto di un test per gli sviluppatori; certo è che rendere pubblica una funzionalità solo a scopo di test riesce quantomeno a confondere per bene gli utenti.

In ogni caso, i primi dubbi sono già apparsi, in particolare quelli alimentati da chi teme che FFN possa essere un ottimo strumento per gli stalker o, in generale, per chi voglia fare un uso poco simpatico delle informazioni circa la propria posizione che molti utenti condivideranno - quando la funzionalità tornerà disponibile - con fin troppa leggerezza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

Verissimo. e troppo spesso superficiali. Ma a ragion veduta, converrai, e non superficialmente.
27-6-2012 23:41

D'altra parte, gli improperi e le reprimenda nei confronti di Facebook sono lo sport nazionale, a quanto pare... :roll:
27-6-2012 14:40

infatti, alla fin fine è una web app come un altra, ce ne sono parecchie simili, non vedo che novità, o elementi abbia rispetto le altre per essere criticata.
27-6-2012 09:45

Beh chi gia' ora rende disponibile al mondo fatti privati -su di se' e la propria famiglia- senza ritegno su FB non potra' che godere di questa feature che gli/le permettera' di pubblicizzare la propria posizione senza nemmeno postare la foto scattata col telefonino con data, ora e commento e amici taggati a loro insaputa. :evvai: Chi... Leggi tutto
26-6-2012 10:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per quale servizio collegato a un prodotto per la smart home saresti più disposto a pagare fino a 15 euro al mese?
Lo scongiurare dei guasti dei prodotti smart, per esempio lavastoviglie, connettendoli ai fabbricanti, in modo da identificarli e anticiparne qualsiasi problema.
Collegamento alla compagnia assicuratrice che interviene in caso di allagamento, intrusione o allarme quando non sono in casa.
Assistenza nella vita di tutti i giorni per gli anziani.
Collegamento dei dati relativi alla salute al medico o al reparto ospedaliero per il monitoraggio dei parametri vitali chiave.
Collegamento alla società di sicurezza che intervenga quando l'allarme si spegne.
Nessuno di questi

Mostra i risultati (1224 voti)
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Windows 7 e Windows 8: Microsoft annuncia la fine del supporto
Telefonia, inizia l'era degli aumenti infiniti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 30 gennaio


web metrics