ZabKab, l'app per prendere il taxi

Per chiamare un taxi dallo smartphone inviando la propria posizione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-08-2012]

zabkab

Chiamare un taxi a New York, il celebre gesto di agitare il braccio per attirare l'attenzione, è nell'immaginario collettivo di tutti, reso noto da una miriade di film ambientati nella Grande Mela.

Ma sbracciarsi per chiamare un taxi è un gesto necessario nella metropoli. Infatti i regolamenti per i famosi taxi gialli newyorchesi prevedono che il taxista non possa accettare telefonate né chiamate via radio, e neppure fissare un appuntamento in anticipo: possono solamente prendere a bordo clienti che hanno fatto loro un cenno di fermarsi, cenno appunto che nel caos delle grandi strade della metropoli equivale per lo più a sbracciarsi, magari anche dall'ombrello sotto la pioggia.

ZabKab é una nuova app sviluppata da Flatiron Apps, disponibile sia sull'App store Apple che sul market di Google per sistemi Android.

L'app invia le coordinate della propria posizione a tutti quei tassisti che abbiano scelto di usare la medesima applicazione. Visto che non è consigliabile utilizzare il cellulare alla guida, l'app ZabKab accende il display solo quando il taxi è fermo.

Per gli utenti l'app è gratuita, mentre i tassisti - secondo Flatiron Apps più di mille avrebbero già scaricato l'app - dovranno pagare un abbonamento mensile. L'idea è interessante ma l'app dovrà superare i dubbi della Taxi & Limousine Commission, che lamenta di non essere stata interpellata e di aver tentato invano di contattare i progettisti di ZabKab.

Sondaggio
Sei favorevole a tassare l'uso del denaro contante per diffondere l'uso della moneta elettronica?
Totalmente favorevole.
Favorevole, ma timoroso della sicurezza delle transazioni.
Favorevole, ma bisogna tutelare chi non vuole o non sa usare la moneta elettronica.
Totalmente contrario.
Basterebbe abolire i costi bancari sulle transazioni elettroniche.

Mostra i risultati (5661 voti)
Leggi i commenti (93)

Ragionandoci su, l'app sembra poter essere maggiormente utile ai tassisti, che avrebbero una modalità in più per trovare clienti; mentre per i newyorchesi potrebbe non essere in grado di cambiare sostanzialmente la ricerca del taxi. Non c'è infatti certezza che nelle vicinanze vi sia un taxi libero, e nemmeno che una volta arrivato sia disponibile a caricare il passeggero: il tassista infatti non è obbligato ad accettare la corsa.

Qui sotto, un filmato dimostrativo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Anche Berlino mette fuorilegge Uber

Commenti all'articolo (1)

app del genere ovviamente esistono da tempo, dove prendi appuntamento con posizione gps, a Londra ha funzionato benissimo... Però effettivamente un app pensata direttamente per qualsiasi tassista non l'avevo mai vista.
13-8-2012 21:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Facebook è un gran bel social network, però...
... genera dipendenza e condiziona la mia vita reale.
... mi rende più ansioso o più depresso del solito.
... non c'è nessun "però".
... non lo uso.

Mostra i risultati (2384 voti)
Gennaio 2020
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Tutti gli Arretrati


web metrics