La mappa del metrò di Londra nel circuito di una radio

Una mappa perfetta del trasporto pubblico londinese è anche una radio completamente funzionante.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-10-2012]

metropolitana londra radio mappa

La mappa della metropolitana di Londra è una di quelle opere che, nate con un significato sostanzialmente pratico, sono diventate una sorta di icona e sono piuttosto conosciute nel mondo.

Il riferimento, ovviamente, è alla mappa schematica ideata per la prima volta da Harry Beck, e che in seguito è servita da modello per le mappe schematiche delle reti di trasporto pubblico di diverse città. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Che lavoro fai?
Agente di commercio
Operaio
Personale medico
Dirigente - Funzionario
Libero professionista
Forze Armate / Guardia / Vigile
Insegnante
Pensionato
Studente
In cerca di occupazione
Casalinga
Commerciante
Imprenditore
Artigiano
Ecclesiastico
Impiegato

Mostra i risultati (4506 voti)
Leggi i commenti (65)
Il designer Yuri Suzuki, collaborando con l'ingegnere Masahiko Shindo, ha trovato un modo originale per omaggiare questa icona moderna che già si trova riprodotta su magliette, borse e su diversi altri oggetti: creare una radio funzionante i cui circuiti elettrici riproducano perfettamente la mappa.

La realizzazione è stata fatta in occasione di Designers In Residence 2012, e sarà esposta a Londra sino al 13 gennaio 2013.

Yuri Suzuki non si è limitato a rispettare le linee tracciate da Beck nel disporre i collegamenti, ma ha anche scelto alcuni edifici importanti della città per ricoprire ruoli funzionali alla radio e a loro "collegati": per esempio, il sintonizzatore si trova dove sorgono gli edifici di BBC White City, mentre il controllo del volume è affidato allo Speakers' Corner di Hyde Park.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La metropolitana di Londra ricicla energia dalle frenate
Il pennarello per disegnare circuiti elettrici funzionanti

Commenti all'articolo (4)

Su da bravo! Quando hai finito rimetti tutto in ordine però! :old::gack: Leggi tutto
22-10-2012 10:46

HAI OSATO SVELARE I SEGRETI DI GOZER SARAI TERMINATO :twisted: Leggi tutto
19-10-2012 19:57

o forse la metropolitana di londra e le strutture vittoriane in superficie fanno parte di un antico disegno volto a creare un trasmettitore verso altri monti e far si che Gozer il gozeriano possa entrare in questo mondo e sterminarci, tutto sommato il dicembre 2012 si avvicina. Egli giungerà in una delle sue forme prescelte. Durante la... Leggi tutto
15-10-2012 11:16

ennesima conferma dell'importanza dell'ordine simbolico nei processi umani legati alla conoscenza... :old::gack:
15-10-2012 10:59

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (400 voti)
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 novembre


web metrics