Il cerotto per pelli sensibili: non fa male quando si toglie

Grazie a uno strato di silicone si toglie facilmente senza danneggiare la pelle.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-12-2012]

cerotto non fa male

Togliere un cerotto può essere un'esperienza decisamente poco piacevole, in particolare se si possiede una pelle molto sensibile o particolarmente pelosa.

C'è di più: i bambini molto piccoli hanno una pelle molto delicata che può essere danneggiata dall'operazione.

Così alcuni ricercatori del MIT e della Harvard Medical School hanno deciso di creare un cerotto che si possa togliere senza provocare dolore, e per farlo hanno deciso che il modo migliore sia lasciare l'adesivo sulla pelle anche quando la medicazione viene levata.

Per separare adesivo e medicazione, i ricercatori hanno introdotto tra i due un ulteriore strato, composto da silicone; è questo strato che rende più semplice togliere il cerotto, pur senza intaccarne le capacità adesive. La colla rimanente sulla pelle può poi semplicemente essere lavata via.

Sondaggio
I sacchetti biodegradabili sono più innovazione o più ecobufala?
Innovazione: faranno risparmiare petrolio e calare l'inquinamento.
Ecobufala: costano di più e per l'ambiente non cambia niente.

Mostra i risultati (3370 voti)
Leggi i commenti (20)

Il prodotto finito è già stato brevettato e ora i ricercatori stanno ottenendo l'approvazione per iniziare la sperimentazioni sugli esseri umani adulti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il corpo umano come batteria? Yes we can
Biostampante 3D per la cartilagine del ginocchio
Il robottino per aiutare i bambini autistici
Nanopompa per insulina indossabile, la comanda lo smartphone
Tumore da telefonino, per la Cassazione il legame c'è
Il trapano per cranio che non perfora anche il cervello
Il cerotto antisbronza
"Le sigarette elettroniche regolamentate come le tradizionali"

Commenti all'articolo (5)

@fuocogreco Il problema è che più son rare le malattie meno sono le possibilità di lucrarci poi sopra e dal momento che grossa parte della ricerca è finanziata dalle grandi case farmaceutiche... :cry:
16-12-2012 17:10

Sono d' accordo con te. Secondo me la comunità scientifica internazionale invece di spendere soldi per cercare cerotti più delicati si dovrebbe occupare di malattie rare che c'è sempre bisogno di sperimentare e servono grandi quantità di danaro. :) Leggi tutto
15-12-2012 22:34

Beh, non ci volevano gli scienziati del MIT per fare una cosa di cui noi vecchietti ancora ricordiamo lo spot anni '60-'70 (allora si chiamava Carosello) infatti c'era una ditta di cerotti, la SALVELOX, che pubblicizzava i suoi prodotti col jingle che faceva: "non fa male quando si leva--- SAL-VE-LOX" magari si trova su yotube... Leggi tutto
15-12-2012 12:37

Se pensano di sperimentarlo con l'ovvio intento di metterlo in commercio, probabilmente sì. :roll:
15-12-2012 11:45

Dico davvero: qualcuno ne sentiva realmente il bisogno?
14-12-2012 20:03

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
iPad/iPhone, Android, Windows Phone hanno servizi che localizzano gli utenti. La privacy è violata?
Sì, almeno potenzialmente.
No, è tutta una bolla di sapone.
Non so.

Mostra i risultati (3211 voti)
Ottobre 2021
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 18 ottobre


web metrics