Palladium cambia nome

Dopo le numerose proteste, è necessario un restyling.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-01-2003]

Secondo quanto riportato da Cnet, Microsoft ha deciso di abbandonare il nome Palladium per la sua controversa iniziativa per creare un computer "protetto" (nel senso di "l'utente ci fa solo quello che decidono Microsoft, Hollywood e le case discografiche").

Ora si chiama, in modo assai meno accattivante, Next-Generation Secure Computing Base. Ufficialmente il cambio di nome (che era inizialmente per uso interno a Microsoft, come avviene per tanti altri progetti) è dovuto non solo al fatto che il marchio Palladium era già registrato da un'altra azienda, ma soprattutto al fatto che "Microsoft sta accogliendo questa tecnologia nel senso di includerla in Windows per il prossimo decennio", dice il rappresentante di zio Bill. Se a voi questa non sembra una giustificazione sensata per cambiare il nome, siete in buona compagnia.

I maligni dicono che intorno a Palladium si erano levate talmente tante proteste che l'immagine pubblica del progetto doveva subire un restyling radicale: chiamiamolo con un altro nome e penseranno che è una cosa nuova, insomma. Di certo Palladium si prestava meglio agli slogan anti-Microsoft di quanto si presti il nuovo nome: provateci voi a dire "No alla Next-Generation Secure Computing Base!".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Windows 11 senza TPM? Basta una modifica al registro

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Fulvio Palma
LaGrande ... il chipset Intel per Palladium. Leggi tutto
28-2-2003 02:36

Stefano
è ora di basta Leggi tutto
13-2-2003 00:30

Molok
Da oggi diremo: NO A "NeGeSCoB" ! Leggi tutto
12-2-2003 15:25

Piero Borelli
per Marco Leggi tutto
12-2-2003 13:23

Piero Borelli
no Leggi tutto
12-2-2003 13:18

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quasi la metà delle famiglie italiane (nel 2012 erano il 45,5% secondo Confindustria Digitale) non possiede ancora un collegamento a Internet. Qual è secondo te il principale motivo?
La connessione a banda larga non è disponibile.
Motivi di privacy e sicurezza.
Mancanza di skill e capacità d'uso.
Alto costo del collegamento.
Alto costo degli strumenti.
Internet non è utile.
Accedono a Internet da altro luogo.

Mostra i risultati (3655 voti)
Gennaio 2022
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 24 gennaio


web metrics