Un tweet anti-Thatcher gli costa il posto di lavoro

Un sergente della centrale di Polizia di Scotland Yard costretto alle dimissioni per un tweet contro la Lady di Ferro.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-04-2013]

Margaret Thatcher 2

Ha twittato commentando la morte di Margaret Thatcher, la Lady di ferro di cui si celebreranno mercoledì i funerali: "E' morta troppo tardi".

In altri tweet aveva scritto che avrebbe sperato per lei una morte dolorosa e degradante, e che senza di lei il mondo è migliore. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Chi avresti voluto come presidente della Repubblica? (Usa i commenti per aggiungere altri nomi)
Dario Fo, Premio Nobel per la Letteratura - 12.7%
Ombretta Colli in Gaber, cantante e politico - 2.1%
Eugenio Scalfari, fondatore di Repubblica - 8.0%
Susanna Camusso, segretario della Cgil - 6.4%
Cino Tortorella, in arte Mago Zurlì - 8.2%
Il Mago Silvan - 10.1%
Umberto Eco, scrittore e semiologo - 12.1%
Un coltivatore diretto della provincia di Treviso, estratto a caso fra quelli che hanno superato i 50 anni - 21.8%
Un extracomunitario, perché un italiano farebbe troppi danni - 18.5%
  Voti totali: 1219
 
Leggi i commenti (73)
Jeremy Scott, l'autore dei tweet che hanno suscitato molte polemiche nel Regno Unito, è sergente maggiore della polizia di Scotland Yard e per questo motivo è stato costretto alle dimissioni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Il caso di Paola Saluzzi, sospesa per un tweet
Il miglior posto di lavoro al mondo? È Google
La morte della Thatcher usata per cyber attacchi

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)


@Gladiator Ho capito quello che intendi, ma è comunque sbagliata come affermazione. Sono i danni che hanno fatto che hanno la loro continuazione. Non sono loro che continuano a farne. Sarebbero loro a continuare a farne se compissero nuove azioni causa di ulteriore danno. Ma siccome loro non fanno più niente, sono i danni da loro fatti a... Leggi tutto
18-4-2013 20:03

@Zievatron Considera che i guai di oggi sono il risultato di quello che è stato impostato da loro negli anni '80 e che chi fa danni oggi si ispira, in larga parte, ai principi da loro espressi e propugnati durante i loro governi, quindi, indirettamente se vogliamo, ma pur sempre con precise responsabilità, i danni li fanno tuttora e li... Leggi tutto
18-4-2013 08:15

Vabbhè, dai. I danni che hanno fatto li hanno fatti. Adesso ci possono essere le conseguenze nel tempo da smaltire, ma di "farne", ormai, loro non ne fanno più. Provvedono altri. :(
18-4-2013 00:14

Concordo con entrambi, comunque la Tatcher, da morta, come Reagan, farà danni ancora per molti anni a venire. :blackhumour: :blackhumour: p.s. in ogni caso lo sfortunato Jeremy ha ragione da vendere!!!!" :clap: :clap: :clap:
17-4-2013 19:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2752 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics