Google Person Finder cerca i dispersi della Maratona di Boston

Dopo l'esplosione delle due bombe, Google lancia un servizio online per aiutare nella ricerca dei dispersi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-04-2013]

Boston Marathon Blast

Nel marzo di tre anni fa, dopo il disastroso terremoto in Cile, Google aveva lanciato il progetto Person Finder per aiutare a rintracciare i dispersi.

Ora che la Maratona di Boston è stata trasformata in una tragedia dall'esplosione di due bombe, Google ha riattrezzato il servizio lanciando Person Finder: Boston Marathon Explosions. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Secondo te Internet...
E' stata la più importante innovazione tecnologica degli ultimi anni.
Ha reso le relazioni umane troppo impersonali.
Ha reso più facile la vita di tutti i giorni.
E' stata un toccasana per l'economia mondiale.
E' riuscita a facilitare le relazioni umane.
Ha contribuito a confondere le identità dei popoli.

Mostra i risultati (2700 voti)
Leggi i commenti (12)
Il sistema può essere adoperato nei due sensi: si possono cercare informazioni su qualcuno inserendone il nome o parte del nome nella casella di ricerca (al momento in cui scriviamo Person Finder contiene dati su circa 5.200 persone) oppure si possono fornire informazioni su qualcuno.

Come negli altri casi in cui Person Finder è stato utilizzato, è importante ricordare che ogni dato inserito diventa pubblicamente visibile e la sua attendibilità non può essere controllata dallo staff di Google.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La Rete del Giappone resiste bene al terremoto
Google e Microsoft in aiuto del Giappone
Google rintraccia i dispersi del terremoto

Commenti all'articolo (1)


Il servizio offerto da Google mi sembra ottimo :google:
17-4-2013 01:07

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi grandi portali visiti più frequentemente?
Libero
Blogspot
YouTube
Virgilio
Facebook
Wikipedia
Live (MSN)
eBay
Google
Yahoo!

Mostra i risultati (4115 voti)
Luglio 2020
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Tutti gli Arretrati


web metrics