Microsoft, otto candidati per sostituire Ballmer

La commissione speciale per trovare il nuovo CEO sta riducendo il numero dei candidati. In pole position Mark Hurd, ex CEO di HP.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-10-2013]

ballmer thinking

Amato, odiato, ammirato, mal sopportato: nel corso della sua carriera al timone di Microsoft, Steve Ballmer ha raccolto un'estrema varietà di apprezzamenti.

Anche coloro che non aspettavano altro che le sue dimissioni per potersene finalmente liberare, ora che il momento tanto atteso è giunto pare non sappiano che pesci pigliare per garantire una successione allo stesso tempo fluida e in grado di rilanciare l'azienda di Redmond.

In questi ultimi mesi vari nomi si sono succeduti per indicare i possibili candidati a ricoprire l'importante incarico. Si è passati da Stephen Elop, ex dirigente Microsoft passato a Nokia e pronto a tornare a casa a seguito dell'acquisizione a Steven Sinofsky, ex presidente della Divisione Windows che ha lasciato l'azienda - sembra - a seguito di attriti proprio con Ballmer.

L'elenco stilato nell'ultimo periodo ha compreso molti altri nomi - come Mike Lawrie di Computer Sciences, Kevin Johnson di Juniper Networks, i dirigenti Microsoft Satya Nadella e Tony Bates, e Alan Mulally, CEO di Ford - ma ora pare che il comitato incaricato di trovare il nuovo CEO (in cui c'è anche Bill Gates) stia concentrando le proprie attenzioni su un candidato in particolare.

La persona in questione sarebbe Mark Hurd, ex CEO di HP (la cui gestione della società non viene però considerata particolarmente brillante, nonostante i buoni risultati finanziari) e attuale co-presidente di Oracle.

Sondaggio
Il flop di Windows 8 sembra replicare tristemente quello di Vista e c'è chi comincia a sostenere che Microsoft sia ormai sulla via del declino, dopo aver mancato clamorosamente il successo anche nei telefonini, nei tablet e nei dispositivi embedded.
Windows 8 è perfettamente stabile, facile da usare e non richiede hardware particolare: non è affatto un flop e Microsoft non è in declino.
La qualità del software Microsoft è in calo da anni: mancano soprattutto in visione e in integrazione. Stanno spingendo su troppi fronti, perdendo di vista la qualità complessiva.
Ognuno deve fare bene il proprio mestiere e basta. Microsoft si concentri su Windows, lasciando perdere Zune e tutto il resto; Google insista sui motori di ricerca, non sui social network, la mail o gli occhialini.

Mostra i risultati (6340 voti)
Leggi i commenti (71)

Nonostante le perplessità di alcuni, infatti, durante l'era Hurd, HP attuò una efficace politica dei costi, sebbene i tagli alla divisione Ricerca e Sviluppo abbiano scontentato molti; inoltre Hurd dovette lasciare non perché considerato inadeguato al ruolo, ma per via di uno scandalo a sfondo sessuale.

La commissione speciale incaricata di trovare il nuovo CEO confida di riuscire a completare il proprio lavoro entro la fine dell'anno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft trova il nuovo CEO e dà il benservito a Bill Gates
Microsoft e l'acquisizione di Nokia
Bill Gates: Microsoft ha sbagliato con Windows Phone
Cinque anni fa, Steve Ballmer rideva dell'iPhone
Surface, il tablet di Microsoft
La ristrutturazione di HP: tagli per 30.000

Commenti all'articolo (1)


Ho un candidato perfetto per sostituire Ballmer... FRANKENSTEIN JUNIOR!... :lol: E' IDENTICO!!! :lol:
16-10-2013 16:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale di questi scienziati avrebbe meritato il premio Nobel?
Andrew Benson, per la scoperta del Ciclo di Calvin della fotosintesi clorofilliana.
Dmitri Mendeleev, per l'ideazione della tavola periodica degli elementi.
Fred Hoyle, per gli studi sulla nucleosintesi stellare.
Jocelyn Bell Burnell, per la scoperta delle pulsar.
Nikola Tesla, per i suoi lavori sulla trasmissione delle onde radio.
Albert Schatz, per la scoperta della streptomicina (rimedio contro la tubercolosi).
Chien-Shiung Wu, per i lavori sulla legge di conservazione della parità.
Oswald Avery, per gli studi sulla trasmissione dei caratteri ereditari tramite DNA.
Douglas Prasher, per la scoperta della proteina fluorescente verde.
Lise Meitner, per il contributo ai lavori sulla fissione nucleare.

Mostra i risultati (1569 voti)
Settembre 2019
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
Tutti gli Arretrati


web metrics