Microelettronica alla velocità della luce

La legge di Moore, negli ultimi anni disattesa, potrebbe nuovamente rivelarsi valida.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-11-2013]

silicon photonics

Negli ultimi anni, la cosiddetta Legge di Moore ha iniziato a mostrare i suoi limiti.

«Le prestazioni dei processori, e il numero di transistor a esso relativo, raddoppiano ogni 18 mesi».

Lo prevedeva Gordon Moore, cofondatore di Intel, nel 1965, senza intenzione di indicare una progressione matematica ma semplicemente indicando il risultato della propria osservazione.

Per decenni questa previsione si è rivelata valida. Allo stato attuale, però, la produzione di nuovi microprocessori non riesce a tenere il passo con il ritmo annunciato cinquant'anni fa.

Perché la Legge di Moore possa avere ancora validità occorre un cambio di tecnologia, e la soluzione sembra essere stata trovata da un gruppo di ricercatori dell'Università del Colorado.

Il professor Milos Popovic è infatti riuscito a realizzare un microprocessore sperimentale che adopera la luce anziché collegamenti elettrici per far "dialogare" i componenti.

Sondaggio
Secondo te è stato l'iPad a uccidere il mercato dei PC?
Sì, perché permette di fare tutto quello che gli utenti normali vogliono da un PC.
No, il mercato era ormai prossimo alla saturazione comunque.
Altro (specificare nei commenti).

Mostra i risultati (1522 voti)
Leggi i commenti (38)

Con questo sistema i componenti elettronici diventano molto più efficienti e veloci; per esempio un singolo filo di fibra ottica può trasportare luce a migliaia di lunghezze d'onda diverse contemporaneamente.

La soluzione sviluppata da Popovic e dal suo team si integra con i sistemi attuali: non è necessario rivedere l'intera tecnologia.

Avremo così computer, telefoni e tablet sempre più piccoli e sempre più veloci, e manterremo in vigore la Legge di Moore.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il transistor più piccolo del mondo
Google celebra il papà dei microchip
Intel si prepara ai 22 nanometri
Al lavoro per salvare la legge di Moore

Commenti all'articolo (2)

Troppo tardi. Sei già obsoleto. :lol:
14-11-2013 00:18

Fantastico... la tecnica fa un passo significativo. Questo è inevitabile. Così l'obsolescenza programmata sarà ridotta dall'attuale anno (smartphone, tablet) o più o meno 18 mesi (computing) alla metà dei tempi attuali? :ola: Leggi tutto
4-11-2013 12:08

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Numerosi utenti lamentano disservizi con i coupon-sconto. Quale di questi inconvenienti giudichi più grave?
La difficoltà nell'ottenere i rimborsi (o l'avere come rimborso un altro coupon anziché i soldi).
Non avere un livello adeguato di assistenza al cliente.
L'impossibilità di prenotare un servizio nonostante si sia acquistato il voucher (a causa di scarsa disponibilità da parte di chi eroga quel servizio).
Il trattamento diverso, da parte di chi eroga il servizio, nei confronti di chi paga con un coupon rispetto agli altri clienti.
Il ritardo nella consegna dei prodotti.
La non corrispondenza dell’acquisto effettivo con l’offerta iniziale.
La mancanza di modalità specifiche per i reclami.
Il fatto che l'esercizio per il quale si è acquistato il voucher ha chiuso o il servizio non è più attivo.
La mancata emissione della ricevuta fiscale da parte dei portali.
Non ho mai riscontrato alcuno di questi inconvenienti.

Mostra i risultati (1082 voti)
Settembre 2020
Attacco ransomware mette in ginocchio Luxottica
Ransomware blocca ospedale, muore una paziente
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tutti gli Arretrati


web metrics