Renzi e Rodotà sulle politiche digitali

AL convegno partecipano anche Antonio Palmieri, Linda Lanzillotta, Roberto Fico.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-03-2014]

Stefano Rodotà

Si svolgerà a Roma il 14 marzo, presso la Camera dei Deputati un convegno sulle politiche per l'Italia digitale.

Si parlerà di start up, smart cities, PA innovative, Internet e telecomunicazioni.

L'incontro è organizzato dai gruppi parlamentari di PD e di SEL, a cura di Arturo Di Corinto. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Secondo te in quale settore si faranno sentire maggiormente gli effetti positivi dell'Agenda Digitale?
La comunicazione
La scuola
L'accesso alle informazioni e ai contenuti culturali
La modalità di interazione con la Pubblica Amministrazione
Il Servizio Sanitario
La qualità dell'ambiente e dell'aria
La qualità della vita
Il costo della vita
La vivibilità delle grandi metropoli con la creazione di Smart City
La trasparenza
Risparmi per lo Stato e per il cittadino
Riduzione del digital divide
L'Agenda... de che?

Mostra i risultati (1064 voti)
Leggi i commenti (7)
Si tratta di un convegno aperto a tutti ma per ragioni organizzative è necessario registrarsi in anticipo, inviando un'email all'indirizzo sel.segreteria@camera.it.

Il convegno prevede interventi come quello di Stefano Rodotà su tecnologie e diritti e la partecipazione del presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Alla tavola rotonda parteciperà anche il deputato Antonio Palmieri di Forza Italia, la senatrice ex ministro dell'Innovazione Linda Lanzilotta di Scelta Civica, Roberto Fico del Movimento 5 Stelle, presidente della Commissione di Vigilanza sulla Rai.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (4)

Non concludere nulla e aggiungo....prendere e perdere tempo...appunto perchè loro di tempo ne hanno...(nonostante l'età) :?
12-3-2014 13:00

Sono le solite tavole rotonde su cui dibattere per poi non concludere nulla :evil: Ovviamente a larghe intese e con i soldi dei cittadini italiani!
11-3-2014 23:19

Il sondaggio dovrebbe permettere più scelte, non solo una. In quanto al Convegno, certamente Rodotà è un Giurista serio. Mi chiedo tuttavia se ha la conoscenza di TUTTA la tecnologia legata all'Agenza Digitale, per potersi dire adeguato a partecipare. Non dimentichiamo che, mi sembra, tutta l'impalcatura della legge sulla... Leggi tutto
11-3-2014 09:52

Età media degli oratori 70 anni e pensare che io mi sento "vecchio" in un contesto del genere a 47... Tutti esperti del settore non contesto, ma di quale?
11-3-2014 08:01

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2505 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics