Erdogan chiude Twitter in Turchia

Da oggi la piattaforma di microblogging è inaccessibile per volontà del premier, accusato di corruzione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-03-2014]

erdogan blocca twitter turchia

Formalmente è una decisione dell'autorità turca per le comunicazioni, ma in realtà e l'avverarsi della promessa fatta dal premier Erdogan: «Estirperemo Twitter dalla Turchia».

Da oggi Twitter è infatti oscurato in tutta la Turchia; chi dovesse riuscire a superare il blocco può incorrere in gravi sanzioni.

All'inizio Erdogan si era accontento di una forte censura: una squadra composta da ben 6.000 poliziotti attuava un controllo continuo dei messaggi sui principali social network. Ora siamo al blocco.

A scatenare la repressione digitale è stata la pubblicazione, sui principali organi di informazione e, naturalmente, sulle piattaforme più usate in rete, di intercettazioni telefoniche riguardanti lo stesso Erdogan e componenti della sua famiglia; queste dimostrerebbero gravi casi di malversazione ed episodi di corruzione.

Sondaggio
Secondo te quale tra queste donne andrebbe ricordata maggiormente per le sue scoperte?
Elizabeth Blackwell (fu pioniera nella medicina)
Rachel Carson (lanciò il movimento ambientalista contro i fitofarmaci)
Marie Curie (studiò le radiazioni)
Rosalind Franklin (contribuì alla scoperta del DNA)
Jane Goodall (studiò la vita sociale degli scimpanzé)
Ipazia (astronoma e matematica della Grecia antica)
Ada Lovelace (fu la prima programmatrice di computer)
Barbara McClintock (scoprì l'esistenza dei trasposoni)
Maria Mitchell (scoprì la cometa di Mitchell)
Lise Meitner (elaborò la teoria della fissione nucleare)

Mostra i risultati (1638 voti)
Leggi i commenti (10)

«Non mi interessa quello che dice la comunità internazionale. È contro la sicurezza nazionale. C'è una sentenza del tribunale: vedranno la forza della Turchia»: sono queste le parole che Erdogan ha usato per giustificare la propria mossa e far sapere che, per quante possano essere le proteste, non arretrerà di un millimetro.

L'Unione Europea ha per il momento comunicato la propria posizione in via ufficiosa: a rivelarla sono i tweet di membri della Commissione come Neelie Kroes, la quale ha scritto «Il blocco di Twitter in Turchia è infondato, privo di scopo e codardo. Il popolo turco e la comunità internazionale lo considereranno censura. E lo è».

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Il blocco turco di Twitter non funziona

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Presidente turco perde 80.000 follower di colpo
Alessandra Moretti (PD) sogna l'Internet alla turca
In Turchia 24 arresti per un tweet
La Turchia oscura Blogger e Blogspot

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il fondatore di Microsoft ha chiesto all'UE di rendere più difficili gli ingressi in Europa ai migranti africani che cercano di raggiungere il continente attraverso le attuali rotte di passaggio. Sei d'accordo?
Sì.
No.

Mostra i risultati (1727 voti)
Aprile 2020
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Tutti gli Arretrati


web metrics