Come funziona Heartbleed

Una simpatica strip di xkcd spiega in parole semplici il funzionamento della vulnerabilità.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-04-2014]

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Come difendersi da Heartbleed

Megan: Server, ci sei? Se ci sei, rispondi "POTATO" (6 lettere).

Nella vignetta viene visualizzata la memoria del server e le decine di richieste che riceve (in carattere grigio chiaro, mentre quella di Megan è evidenziata in nero). L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Utilizzi la funzione di salvataggio delle password nel browser?
Sì, è molto utile
Sì, ma ora non lo farò più perché non è sicuro.
Sì, ma solo per password di poco conto.
No, per sicurezza non ho mai memorizzato alcuna password nel browser.
No, perché? Le password si possono salvare?

Mostra i risultati (5803 voti)
Leggi i commenti (17)
Il server risponde "POTATO".

Megan: Server, ci sei? Se ci sei, rispondi "BIRD" (4 lettere).

Ancora una volta il server risponde "BIRD".

heartbleed explanation
Fonte: xkcd

Megan: Server, ci sei? Se ci sei, rispondi "HAT" (500 lettere).

Di nuovo vengono visualizzate decine di richieste che il server riceve, ma stavolta la risposta "HAT" include anche la memoria del server nella locazione immediatamente successiva.

La risposta del server completa è: "HAT. Lucas ha richiesto la pagina "connessioni mancate". Eve (amministratore) vuole modificare la chiave del server in "14835038534". Isabel ha fatto una ricerca per "serpenti ma non troppo lunghi". L'utente Karen vuole modificare la password dell'account in "CoHoBaSt". L'utente Amber ha richiesto le pagine..."

E Megan prende nota.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
I server virtuali hanno un bug peggiore di Heartbleed
ShellShock, falla critica in Linux e Mac OS X
Heartbleed è ancora là fuori. Come difendersi
Heartbleed, altre info in breve
Milioni di Android ancora vulnerabili a Heartbleed

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 20)

Piccola aggiunta: OverSecurity ha scritto un bel post a tema giusto per parlare di OpenSource, della sua diffusione ecc
15-4-2014 16:28

@jumpjack Se un sistema è ben fatto non ha password in chiaro, non gli servono. Salva solo gli hash salt-ati ed il salt, altra cosa da far rilevare a coloro che insistono nel salvare password in chiaro da qualche parte :-> Se nel "momento dell'attacco" nei massimo 64Kb che vengono letti c'è proprio l'hash della tua password... Leggi tutto
12-4-2014 21:29

{umby}
Aggiungo una precisazione che fin'ora nessuno ha espresso. Il baco é nato dall'aggiunta di una funzione nel software openssl due anni fa. Tutto ció che non ha subito aggiornamenti in questi due anni, non ha il baco. Per contro, fare attenzione che acquistando apparecchiature nuove (ovvio che mi riferisco ad... Leggi tutto
12-4-2014 19:27

Scusa Spacexplorer ma sono un po dura di comprendonio: e' ultra-assodato a livello universale che Heartbleed e' un problema di server e quindi non si devono attendere aggiornamenti specifici per i client : gli utenti. I CLIENT AL MASSIMO DEVONO CAMBIARE LE PASSWORD Non mi sembra questo il caso giusto per propugnare la bonta' e... Leggi tutto
12-4-2014 17:11

@spacexplore ma che dici ??? Qui non parliamo di dati TRASMESSI, ma di dati presenti in RAM! Se in quel momento in RAM ci sono le hash appena lette da disco, o peggio le pwd in chiaro,....
12-4-2014 13:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per via delle leggi sulla condivisione di file e delle nuove forme di protezione anti-copia introdotte sui suporti digitali, i consumatori si trovano sempre più in difficoltà nella fruizione del materiale a cui sono interessati. Come andrà a finire?
I consumatori si rassegneranno a rispettare le leggi, per quanto assurde siano.
Le leggi diventeranno più tolleranti e le case saranno più rispettose dei diritti dei consumatori.
Assisteremo a uno scontro con arresti, processi penali e sfide all'ultimo crack tra chi applica il DRM e gli hacker.
Niente di tutto questo, le leggi rimarranno ma non verranno applicate.

Mostra i risultati (3469 voti)
Ottobre 2020
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Tutti gli Arretrati


web metrics