I Bitcoin fanno gola ai ladri informatici

L'ultimo rapporto Kaspersky mostra un aumento dei cybercrimini legati alla valuta virtuale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-05-2014]

bitcoin criminali kaspersky

Che gli ultimi mesi siano stati problematici per Bitcoin, la popolare valuta digitale, non è un mistero.

Le minacce sono però iniziate già l'anno scorso, quando i cybercriminali hanno iniziato a interessarsi sempre di più a questo tipo di denaro, che nel frattempo ha visto il proprio valore aumentare non di poco (oggi un Bitcoin vale più di 300 euro).

Ad affermarlo è Kaspersky Lab nel rapporto Cyber-minacce finanziarie nel 2013, secondo il quale il malware che mira a rubare Bitcoin è andato sempre aumentando.

Il 2013 ha fatto infatti registrare un aumento degli attacchi pari a 2,5 volte, portando il loro numero a 8,3 milioni.

«Durante il 2013 il valore dei bitcoin è aumentato di oltre 85 volte attirando così l'attenzione dei criminali informatici» spiega Sergey Lozhkin, di Kaspersky.

«Verso la fine dell'anno il numero di utenti attaccati da malware mirati ai bitcoin si stava avvicinando sempre più al numero di coloro che invece si sono ritrovati a fronteggiare minacce informatiche più convenzionali» continua Lozhkin.

Sondaggio
Quale tra questi tablet ti sembra la migliore alternativa all'iPad mini di Apple?
Google Nexus 7, con schermo da 7 pollici, Android 4.3 e prezzo a partire da 229 euro.
Amazon Kindle Fire HD, con schermo da 7 pollici, FireOS 3.0 e prezzo a partire da 139 euro.
Amazon Kindle Fire HDX, con schermo da 7 pollici, FireOS 3.0 e prezzo a partire da 229 euro.
LG GPad 8.3, con schermo da 8,3 pollici, Android 4.4 e prezzo a partire da 249 euro.
Dell Venue 8 Pro, con schermo da 8 pollici, Windows 8.1 e prezzo a partire da 289 euro.
HP Slate 7 HD, con schermo da 7 pollici, Android 4.2 e prezzo a partire da 199 euro.
Un altro

Mostra i risultati (589 voti)
Leggi i commenti

Il problema è che, a differenza di quanto accade con il denaro "tradizionale", i Bitcoin rubati svaniscono per sempre: «I proprietari di crypto-valuta dovrebbero prestare particolare attenzione perché è quasi impossibile recuperare il denaro rubato. Questo è il rischio insito nell'utilizzo di una cripto-valuta come Bitcoin che circola senza alcun controllo del governo».

Occorre quindi difendersi per evitare che i furti accadano. I consigli per farlo vanno dall'utilizzo di supporti cifrati sui quali conservare i portafogli Bitcoin all'utilizzo di software per la protezione del PC (dopotutto Kaspersky è un'azienda che vende proprio questo tipo di software).

Un diverso tipo di minaccia rispetto ai malware che rubano Bitcoin è costituito da quei software che generano valuta virtuale (ossia praticano il mining dei Bitcoin) e si installano all'insaputa dell'utente.

Si tratta di un fenomeno che sta coinvolgendo anche gli smartphone: in questo caso, la prima difesa è verificare bene l'affidabilità dell'app che si intende installare.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Rimosso da Google Play malware per bitcoin mining
Cryptodefense, il malware sbadato
Le app che in segreto minano Bitcoin
Cinque leggende sui Bitcoin
Bitcoin, smascherato l'inventore
350 milioni di dollari in Bitcoin spariti nel nulla

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hanno suscitato polemiche in Abruzzo alcuni manifesti pubblicitari con una ragazza in bikini e la scritta: "La diamo a tutti... l'Adsl dove non c'è". Alcuni hanno proposto di farli rimuovere perché lesivi della dignità della donna. Cosa ne pensi?
Sono contrario al ritiro dei manifesti perché sono incisivi e divertenti.
Li trovo volgari ma non credo che si possano proibire.
Bisogna farli rimuovere perché sono vergognosi.
Non penso che aumenteranno gli abbonamenti Adsl, anzi...
Altri gestori hanno fatto di peggio.

Mostra i risultati (3386 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics