Antibufala: SismAlarm

L'allarme anti-terremoto sul Corriere della Sera.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-01-2015]

sismalarm

È apparso sul Corriere della Sera il 17 gennaio scorso un articolo che parla di SismAlarm, definito "allarme anti-terremoti", a firma di Alessandra Dal Monte.

Al prezzo di 99 euro e di un'installazione estremamente semplice, il dispositivo promette un preavviso di una "manciata di secondi prima della scossa distruttiva", come dice nell'articolo Maurizio Taormina (che è amministratore delegato della Guardian srl, società di San Marino, ma questo il Corriere non lo specifica).

A prima vista il principio di funzionamento sembra sensato: ogni sisma genera solitamente un'onda primaria, che si propaga rapidamente e anticipa l'onda secondaria, che è quella più energetica e distruttiva. Questo è vero. Il Guardian, dicono i suoi creatori, rileva quest'onda primaria e genererebbe un allarme acustico e visivo che può mettere in allerta gli occupanti dell'edificio.

Ma se si fanno due conti in condizioni realistiche emerge un problema molto serio: applicando questo principio di funzionamento, il preavviso possibile, cioè quella "manciata di secondi" di cui parla Taormina citato dal Corriere, ammonta in pratica a un paio di secondi o poco più, come spiega anche Alessandro Amato su Scienza in Rete: un tempo assolutamente insufficiente a compiere qualunque azione concreta per affrontare il sisma in arrivo.

Sondaggio
Secondo te, gli autovelox e i sistemi automatici di rilevamento...
Contribuiscono a rendere più sicure le strade.
Sono dei mangiasoldi utilizzati senza ritegno dalle amministrazioni locali.
Vanno evitati e contrastati con tutte le tecnologie a disposizione.

Mostra i risultati (7548 voti)
Leggi i commenti (25)

Non a caso il manuale del dispositivo dice chiaramente (screenshot qui sotto) che "L'unità potrebbe non avere il tempo di allertare gli occupanti prima del verificarsi del sisma. L'unità è progettata e calibrata per generare un allarme quando viene rilevato il fronte primario dell'onda sismica, il quale dovrebbe essere seguito da un fronte secondario maggiormente distruttivo. A causa di numerose condizioni ambientali e di installazione l'unità potrebbe non avere sufficiente tempo per generare l'allarme prima che il terremoto causi danni a cose e/o persone."

sismalarm2

Inoltre l'articolo del Corriere segnala che "A dicembre il Dipartimento di Protezione civile ha presentato una segnalazione" (link) "per «pubblicità ingannevole» all'Autorità garante della Concorrenza e del Mercato." In effetti la segnalazione della Protezione Civile lascia poco spazio ai dubbi (l'evidenziazione è mia):

la pubblicità sembra indurre il consumatore a sentirsi "al sicuro" acquistando il prodotto: i messaggi veicolati sono privi dei necessari riferimenti alle caratteristiche dei forti terremoti che potrebbero colpire l'Italia, in cui il raggio di azione del fenomeno distruttivo è tipicamente limitato, con conseguenti tempistiche di allerta nulle, ovvero di pochi decimi di secondo o pochi secondi, nelle aree epicentrali in cui possono manifestarsi condizioni di pericolo per le persone.

In sintesi, il prodotto fa esattamente quello che dice di fare, ma quello che fa è inutile all'atto pratico, per cui acquistarlo rischia di essere uno spreco di denaro e di creare una falsa sicurezza che può distrarre da interventi antisismici più concreti ed efficaci.

Fonti aggiuntive: Butac.it.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

I "veri" esperti (i geofisici) ci hanno già fatto capire che simili allarmi non servono pressoché a nulla. Tutt'al più potrebbero servire a prendere le giuste decisioni con un lievissimo anticipo, ossia il cercare rifugio nelle zone più sicure dell'edificio (gli angoli delle stanze, gli stipiti delle porte ricavate nei muri... Leggi tutto
27-1-2015 16:02

Se anticipa il vero allarme di soli 2 secondi mi sa che siamo molto più vicini alla bufala o alla pubblicità ingannevole che ad un utile strumento di allarme per dare maggior sicurezza alle persone... IMHO.
24-1-2015 18:51

@zero: Volendo, anche di attraversare 2/3 di qualsiasi incrocio col giallo :lol: Leggi tutto
22-1-2015 22:29

Dimenticate altre cose: - una casa non crolla istantaneamente appena inizia la scossa: inizia a tremare, scuotersi e traballare, finche' non viene giù. Forse ci mette 5 o 10 secondi... il tempo che ci mettereste a svegliarvi dal sonno REM. - chi è "sotto sciame sismico" o è sopravvissuto a un terremoto non riesce a dormire la... Leggi tutto
22-1-2015 09:41

Quoto in pieno jumpjack: per me è meglio di niente. Mi è capitato e possono passare diversi secondi dall'inizio della scossa a quando ci si rende effettivamente conto di quello che sta succedendo e si reagisce in modo naturale (scappaaaaaa!!!). Avere un aggeggio che permetta eliminare questo gap può fare la differenza. Ovviamente si... Leggi tutto
22-1-2015 09:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi una VPN?
Sì, utilizzo un servizio gratuito.
Sì, utilizzo un servizio a pagamento.
No, ma mi piacerebbe risultare anonimo quando uso Internet.
No, non mi interessa essere anonimo.
Non so che cosa sia una VPN.

Mostra i risultati (1386 voti)
Giugno 2019
Fusione TIM e Open Fiber, un'operazione senza alternative
Apple richiama i MacBook Pro: rischiano di prendere fuoco
Falla zero-day in Firefox, gli hacker la stanno già sfruttando
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
VLC, corrette 33 falle grazie alle ricompense UE
EmuParadise violato, rubati i dati di 1,1 milioni di utenti
Google cambia la ricerca: i siti non appariranno più di due volte
Google Maps, arriva il tachimetro in tempo reale
La visione di Microsoft per un sistema operativo davvero moderno
Microsoft implora gli utenti: installate la patch prima di un altro WannaCry
Il malware che sfugge a ogni individuazione
Maggio 2019
Windows 10, l'aggiornamento di maggio fa cadere la connessione Wi-Fi
Huawei, microSD addio: l'azienda è stata esclusa dalla SD Association
Tutti gli Arretrati


web metrics