Twitter prende posizione contro il revenge porn

Il social network cancellerà video e foto osé pubblicati per vendetta dagli ex.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-03-2015]

revenge porn twitter

Revenge porn, porno per vendetta: per Internet non è esattamente una novità ma ultimamente il fenomeno sta assumendo, anche grazie ai social network, dimensioni finora mai viste.

Di che cosa si tratta? Semplice: pubblicare immagini o video intimi degli ex partner allo scopo di umiliarli pubblicamente.

La casistica degli utenti che si danno al revenge porn comprende il ragazzo che rende pubblici i video dei rapporti con la ragazza che l'ha lasciato (situazione che ricorda un certo caso di alcuni anni fa), ma anche la ragazza che per ripicca rende note le foto compromettenti che lui le aveva inviato. E nemmeno le celebrità sono immuni da tutto ciò.

Nella maggioranza dei casi, comunque, le vittime sono donne. Spesso inoltre le foto e i filmati compromettenti sono accompagnati da dettagli che permettono di identificare i soggetti ritratti: nomi, indirizzi e anche numeri di telefono.

La situazione è divetata tanto grave che Twitter ha deciso di correre ai ripari, modificando la propria policy per quanto riguarda le regole sulla privacy.

Sondaggio
Secondo te qual l'estensione pi utilizzata in Italia, tra le ultime nate?
.app
.art
.casa
.cloud
.design
.holiday
.hotel
.online
.shop
.srl
.store
.web

Mostra i risultati (1259 voti)
Leggi i commenti (1)

Al momento la nuova policy non è ancora in vigore ma, quando succederà, sarà vietato pubblicare «foto o video che riproducono scene di intimità ottenuti o distribuiti senza il consenso del soggetto»; chi violerà tale norma si vedrà bloccare l'account.

Twitter non ha un modo per verificare automaticamente la presenza di post in contrasto con le nuove regole, e si affida di conseguenza alle segnalazioni degli utenti.

La crescita del fenomeno del Revenge Porn preoccupa non soltanto i social network: nel 2013, per esempio, lo Stato della California ha dichiarato illegale la pubblicazione di immagini e video intimi di terzi senza il consenso di questi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Google blocca le vendette osé
Lei lo lascia, lui la ricatta su Facebook per sesso
Forza Chiara conquista la Rete

Commenti all'articolo (3)

Bella questa! :lol: :lol: :lol:
17-3-2015 20:48

O anche...se proprio non se ne pu fare a meno, fare il modo di non essere riconoscibili...come quando si va dal macellaio e si vede un pezzo di carne senza sapere a che animale apparteneva! :lol:
17-3-2015 20:09

Questa nuova policy di Twitter non molto ma gi un piccolo passo anche se io ribadisco che, come gi fatto in altri post, in questi casi meglio prevenire anche se ci si fida del proprio partner.
17-3-2015 19:10

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Dove e come sei solito vedere i film?
Al cinema.
A casa, quelli trasmessi in Tv.
A casa, sul Pc.
A casa, con un lettore multimediale.
Ovunque, sul cellulare (oppure iPad / iPod / lettore Mp3)

Mostra i risultati (3348 voti)
Agosto 2019
Bug negli iPhone, ritorna il jailbreaking
Windows 10, errori nel patch Tuesday di agosto
Il cavo USB che permette di violare qualsiasi iPhone
Matteo Salvini condannato per violazione del diritto d'autore
Falla nelle fotocamere digitali, si rischia un'epidemia di malware
iPhone, cambiare la batteria diventa ancora più difficile
Datadrifter: motore di ricerca per bucket di Google Cloud trova dati privati a palate
Lo smartphone senza Android di Huawei arriverà entro la fine dell'anno
Facebook cambia nome a Instagram e WhatsApp
L'85% di tutti i Bitcoin è già stato generato
La carta di credito di Apple debutta in agosto
Luglio 2019
Windows 10, arriva il ripristino via Internet
Il condizionatore portatile di Sony da indossare sotto i vestiti
5G, miti da smontare e paure pilotate
VLC, panico nel Web per una falla estremamente grave
Tutti gli Arretrati


web metrics