Cassazione: legittimo controllare il dipendente su Facebook

La Corte di Cassazione dichiara legittimo il licenziamento di un lavoratore che chattava su Facebook anziché lavorare, scoperto con un falso profilo aperto dal capo del personale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-05-2015]

facebook

Nel 2012 un'operaio di una fabbrica abruzzese era stato licenziato dal suo datore di lavoro per giusta causa.

Il capo del personale aveva creato un falso profilo di donna su Facebook con il quale aveva chiesto l'amicizia all'operaio; così aveva scoperto che quest'ultimo, in orario di lavoro e in fabbrica, anziché stare al tornio si appartava per chiacchierare tramite smartphone con la sua amica virtuale, che in realtà era il responsabile delle risorse umane. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Facebook è un gran bel social network, però...
... genera dipendenza e condiziona la mia vita reale.
... mi rende più ansioso o più depresso del solito.
... non c'è nessun "però".
... non lo uso.

Mostra i risultati (2429 voti)
Leggi i commenti (1)
Il lavoratore ha ricorso ma ha visto respingere la sua richiesta di dichiarare illegittimo il licenziamento, sia nel 2013 che ora da parte della Cassazione.

Per i giudici della Suprema Corte il controllo, anche se realizzato con questo "trucco", non era finalizzato a controllare l'attività lavorativa ma a scoprire un comportamento illegittimo a danno dell'azienda, che contravveniva anche al divieto di utilizzare telefonini in azienda in orario di lavoro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Licenziata da Autogrill per le critiche su Facebook
Licenziata per un post su Facebook sul cibo della mensa scolastica

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 16)

Allora vediamola così: io pago una babysitter perché mi guardi i figli quando io non ci sono; e lei invece passa il tempo a chattare col suo moroso senza curarsi della loro sicurezza. Appurato questo, la lascio a casa perché ha mancato ai suoi doveri o perché non ha più la mia fiducia? O ancora, la dico brava solo la prossima volta stai... Leggi tutto
1-6-2015 21:14

Tranquillo non ce n'è bisogno, ora i nuovi contratti non hanno l'art.18, licenziano senza passare dal giudice... :roll: Leggi tutto
1-6-2015 12:30

Anch'io la penso sostanzialmente così, volevo solo leggere meglio la notizia per capire meglio la denuncia e se, effettivamente, ha creato una identità ex novo o se si è proprio impossessato di un'identità esistente, in quest'ultimo caso la denuncia sarebbe sacrosanta. Leggi tutto
1-6-2015 12:19

Un killer della Mafia? Risolverebbe il problema con poche migliaia di euro. :twisted: :twisted: :twisted: Mauro Leggi tutto
1-6-2015 11:08

La cosa non ha senso se ha creato ex novo una inesistente identità virtuale! :roll: Mauro Leggi tutto
1-6-2015 11:06

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il momento tra questi in cui avverti il maggior bisogno di privacy?
Leggo gli annunci di lavoro in ufficio
Spio un/una mio/a ex sui social network
Utilizzo i social network in ufficio
Consulto l'online banking
Guardo foto o filmati a luci rosse
Invio o guardo foto private
Faccio shopping online

Mostra i risultati (1655 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics