Riciclare la plastica senz'acqua

Un nuovo processo permette di trattare ogni tipo di plastica e consumando metà energia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-08-2015]

riciclaggio plastica senza acqua

Il processo di riciclaggio della plastica è relativamente costoso e, soprattutto, adopera una gran quantità di acqua.

Ora però un'azienda messicana, la Ak Inovex, ha sviluppato un sistema che non solo non fa uso di acqua, ma riesce anche a dimezzare i costi e permette di riciclare persino quei materiali che normalmente finiscono nelle discariche, come il polistirene e l'ABS.

Nel processo convenzionale con il quale vengono creati i pellet di plastica riciclata l'acqua viene usata come liquido di raffreddamento: i contenitori da trattare vengono lavati ma, dato che il materiale di cui sono composti è igroscopico, devono poi essere essiccati in una sorta di forno che li sottopone a una temperatura di 180 gradi centigradi.

L'acqua serve quindi normalmente per far scendere di nuovo la temperatura ma, nel processo ideato dalla Ak Inovex, protetto da brevetto, si passa direttamente alla formazione dei pellet, senza il lavaggio preventivo e l'asciugatura: ciò permette di fare a meno dell'acqua e di risparmiare energia.

Sondaggio
I sacchetti biodegradabili sono più innovazione o più ecobufala?
Innovazione: faranno risparmiare petrolio e calare l'inquinamento.
Ecobufala: costano di più e per l'ambiente non cambia niente.

Mostra i risultati (3285 voti)
Leggi i commenti (20)

Il sistema può lavorare qualsiasi tipo di plastica, basta adattare il meccanismo a ogni materiale; il principio resta però sempre lo stesso. Inoltre pare che i pellet ottenuti così siano di qualità leggermente superiore rispetto a quelli ottenuti con i metodi tradizionali.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Strade senza asfalto ma di plastica
La scuola costruita con le bottiglie di plastica
La plastica che si ripara da sé
Ocean Cleanup eliminerà la plastica dagli oceani

Commenti all'articolo (5)

Grazie mille, almeno ho una vaga idea di dove posizionare il ragionamento
10-8-2015 11:41

Come giustamente fa notare Franz per pellet si intente piccolo pezzetto di qualcosa. Per le stufe si usano pellet di legna! Per stampare manufatti si utilizzano pellet di materia plastica: sono comodi da trasportare con tubazioni a vuoto, da miscelare con i coloranti (master o masterbatch per esteso) e da fondere nella camera di... Leggi tutto
10-8-2015 10:26

ma no, è sicuramente pellet (che generica mente significa piccoli pezzetti di roba) solo che appunto volevo capire come questi venissero poi utilizzati.
10-8-2015 10:04

Non è che c'è stato un refuso e non si tratta di pellet, ma di pallet? Mi pare problematico bruciare in una stufa a pellet della plastica ancorché riciclata!
10-8-2015 09:25

scusate l'ignoranza in merito: cosa si produce con i pellet ricavati dal riciclo?
9-8-2015 23:47

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Vuoi effettuare un acquisto online. Il sistema di pagamento richiede l'inserimento dei dati della carta di credito. Quali precauzioni prendi affinché sia una transazione sicura?
Nessuna precauzione. I siti Internet delle grandi compagnie sono ben protetti
Inserisco tutti i dati della carta utilizzando la tastiera virtuale
Digito e poi cancello i dati della carta più volte così il virus si confonde
Aumento il livello di protezione dell'antivirus
Utilizzo la modalità di navigazione in incognito del browser
Uso un proxy anonimo
Controllo di aver digitato il sito Internet correttamente e se si tratta del sito giusto

Mostra i risultati (1404 voti)
Giugno 2020
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Il software per impersonare gli altri su Zoom e Skype
Tutti gli Arretrati