Apple News e Samsung Upday dichiarano guerra a Google News

Due nuove app rivoluzioneranno il modo in cui leggiamo le notizie.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-09-2015]

samsung upday apple news

Sono le notizie l'ultimo campo di battaglia sul quale si scontrano i giganti tecnologici: con una notevole sincronia, Samsung e Apple hanno annunciato i propri servizi per fornire news agli utenti.

Forti della loro presenza nel settore mobile, le due aziende muovono guerra alla corazzata Google News, che da sempre ha un rapporto conflittuale con gli editori, lanciando due app rispettivamente per iOS 9 e per tutti i dispositivi Samsung.

La proposta di Samsung si chiama Upday: nata da un accordo con l'editore tedesco Axel Springer, Upday suddivide le notizie in diverse sezioni, a loro volta raggruppate in macrocategorie.

La prima contiene le notizie preparate dai giornalisti di Axel Springer, mentre l'altra conterrà gli articoli più interessanti preparati dagli altri partner di Samsung. Il servizio coinvolge innanzitutto la Germania e la Polonia, ma dall'inizio del 2016 verrà esteso anche in altri Stati, per ognuno dei quali verrà fondato un team apposito che si occupi di redigere o segnalare le notizie più importanti.

Apple News sarà invece legata al lancio della nuova versione del sistema operativo per iPhone e iPad, che al momento è ancora ben nascosto da veli che saranno sollevati soltanto quando ci sarà la presentazione ufficiale (attesa peraltro entro non molti giorni).

Sondaggio
Qual è la cosa più importante per te in un sito Internet?
Estetica
Interattività
Contenuti
Usabilità
Gratuità

Mostra i risultati (2681 voti)
Leggi i commenti (10)

L'app di Apple sarà sostanzialmente un aggregatore, pescandole dai maggiori siti di notizie e presentandole secondo gli interessi dell'utente. Anche in questo caso alle spalle dell'app ci sono degli accordi con i vari gruppi editoriali, sui quali però l'azienda di Cupertino ha per ora mantenuto il segreto salvo dire che il numero di partner al momento si aggira intorno alla cinquantina.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Gli editori europei: l'Antitrust multi Google
Il Belgio caccia Google News
Google News cede ai siti a pagamento
Murdoch minaccia: "Me ne vado da Google"

Commenti all'articolo (3)

Quoto. Leggi tutto
9-9-2015 19:23

{Fancies}
...e ricordiamoci, quando leggiamo le notizie, che esse sono create da un numero piccolissimo di persone, non "dai giornali" o "dalla televisione"...
7-9-2015 08:21

Un sistema come un'altro per censurare, promuovere, fare informazione mirata all'oggetto o alla persona. Una strizzatina d'occhi a chi paga di più o meglio. Del resto -salvo pochissime eccezioni- è tramontata da un pezzo l'epoca dei fatti separati dalle opinioni.
5-9-2015 08:39

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai dei rimpianti per la tua vita finora?
Avrei voluto vivere la vita secondo le mie inclinazioni e non secondo le aspettative degli altri.
Ho fatto l'amore meno di quanto mi sarebbe piaciuto.
Non avrei voluto lavorare così duramente.
Ho viaggiato meno di quello che avrei voluto.
Avrei voluto avere il coraggio di esprimere di più alcuni miei sentimenti.
Avrei voluto restare di più in contatto con i miei amici e di chi mi ha voluto bene.
Ho guadagnato meno soldi di quanto avrei desiderato.
Avrei voluto consentirmi di essere più felice.

Mostra i risultati (2735 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics