Lo scam della segreteria di WhatsApp torna a colpire

Sembra un'email legittima ma infetta smartphone, tablet e PC.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-09-2015]

Whatsapp scam segreteia

L'ultima minaccia per gli utenti di WhatsApp arriva via posta elettronica, con un messaggio che annuncia la presenza di un messaggio vocale nella segreteria dell'app.

Ora, dato che WhatsApp non dispone di un servizio di segreteria l'intera faccenda dovrebbe insospettire sin dall'inizio, ma purtroppo sono ancora molti gli utenti che si fidano di quanto ricevono e, magari pensando che un messaggio vocale non possa far nulla di male, infilano da soli la testa nel cappio. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Il governo vorrebbe eliminare la tassa di proprietà travestita da canone, trasferendola sulla bolletta della luce. Sei d'accordo?
No
Non lo so

Mostra i risultati (2894 voti)
Leggi i commenti (96)
Il messaggio porta come mittente WhatsApp, anche se il popolare software non contatta mai gli utenti in questo modo; inoltre andando a guardare il vero indirizzo si scopre che esso non c'entra nulla con l'azienda originale: pare che uno degli indirizzi più usati sia fucate@justfax.net, ma questo non è l'unico adoperato.

All'interno dell'email c'è un grosso pulsante con la scritta Play: esso lascia intendere che basti premerlo per ascoltare il fantomatico messaggio audio. Se solo si perdesse un po' di tempo per passarvi sopra il puntatore del mouse si vedrebbe che si tratta di un link a un sito straniero, ma anche in questo caso si tratta di una buona abitudine che non hanno in molti; se poi si consulta la posta dallo smartphone, ciò è semplicemente impossibile.

whatsapp malware

Ad ogni modo, chi clicca sul pulsante viene rediretto al sito, il quale provvede immediatamente a tentare l'installazione di malware sul dispositivo, sia esso uno smartphone, un tablet o un PC; inoltre gli utenti di Android possono essere invitati a scaricare un fantomatico Browser 6.5, che provvederà a scaricare ulteriori malware e a inviare messaggi di testo a numeri a pagamento.

Occorre dire che questo particolare tipo di scam è tutt'altro che originale: in questa stessa forma, salvo poche variazioni sul tema, è apparso per lo meno già nel 2013 e quella di questi giorni è soltanto l'ultima ondata di una truffa che minaccia da tempo gli utenti della popolare app, come le indagini di Hoax Slayer e Panda Security confermano.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I telefonini diventano sempre più potenti e sono dotati di fotocamere sempre migliori: a quella sul retro spesso se ne aggiunge una frontale, per meglio scattare i selfie. Per quanto riguarda l'utilizzo che ne fai tu personalmente, lo smartphone ha sostituito la fotocamera compatta tradizionale?
Sì. Non ho praticamente più bisogno di portarmi dietro la fotocamera perché quella dello smartphone è più che sufficiente per le mie esigenze nella maggior parte delle occasioni.
In parte. Sebbene la fotocamera sullo smartphone sia indubbiamente comoda, spesso ho la necessità di scattare foto di qualità migliore e con un dispositivo dedicato, quindi utilizzo molto anche la fotocamera.
No. Non posso fare a meno di portarmi dietro la fotocamera compatta, che per le mie esigenze non può affatto essere sostituita da uno smartphone.

Mostra i risultati (1966 voti)
Febbraio 2023
L'Internet Archive adesso ospita anche le calcolatrici scientifiche
Facebook e Messenger scaricano intenzionalmente la batteria dello smartphone
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 4 febbraio


web metrics