Col riconoscimento facciale smaschera le attrici porno

Grazie a FindFace nessuna identità è più segreta.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-05-2016]

findface

FindFace è un'applicazione di riconoscimento facciale sviluppata - dicono i suoi creatori - per favorire la nascita di nuove amicizie.

Scritta da programmatori russi e rilasciata a febbraio, identifica le persone ritratte in fotografie generiche con i loro profili su Vkontakte, il "Facebook russo".

La vera popolarità per FindFace è però arrivata circa un mese dopo il lancio, quando Andrei Mima, ingegnere russo, ha scritto un post in cui ipotizzava di usare il software per ritrovare due donne che aveva fotografato sei anni prima a San Pietroburgo.

Le osservazioni di Mima hanno reso celebre FindFace e scatenato le preoccupazioni di quanti vedono in questo strumento un pericolo per la privacy e anche per la sicurezza personale: «In teoria» - ha suggerito l'artista Egor Tsvetkov in un'intervista- «questo servizio potrebbe essere usato da un serial killer o da uno strozzino per dar la caccia a un debitore».

Poi c'è stato il "salto di qualità", per così dire. La pubblicazione dell'intervista a Tsvetkov deve aver ispirato molte persone, poiché appena due giorni dopo è nata sul sito russo Dvach una campagna per de-anonimizzare le attrici porno proprio grazie a FindFace.

Sondaggio
Cosa pensi dei siti che conoscono la tua ubicazione e che ti mostrano annunci pubblicitari in base ai siti Internet che visiti o alla cronologia delle tue ricerche?
Mi piace! È molto comodo
Non mi piace molto questo meccanismo ma Internet funziona così
Utilizzo opzioni specifiche del browser per salvaguardare la mia privacy e per evitare che i miei movimenti vengano controllati
Ho installato una speciale applicazione o un plug-in per evitare che i siti Internet ottengano la mia cronologia di navigazione e le mie ricerche
È una questione che non mi ha mai interessato

Mostra i risultati (2005 voti)
Leggi i commenti (6)

Il servizio funziona infatti perfettamente anche con i fermo-immagine tratti dai video a luci rosse, e così il sito ha iniziato a riempirsi di riferimenti alle pagine Vkontakte delle attrici.

L'intera campagna ha cercato di darsi un tono attribuendosi una funzione moralizzatrice, affermando che quelle donne sono «corrotte e ingannevoli»: l'opera di smascheramento sarebbe stata insomma motivata dalla necessità di mettere in guardia contro di loro.

Maxim Perlin, creatore di FindFace, dal canto proprio afferma che non ha modo di impedire gli utilizzi impropri del servizio ma sostiene anche di voler collaborare per «proteggere tutti gli utenti di Vkontakte da potenziali azioni negative. E siamo preparati, se necessario, a fornire ogni informazione necessaria a trovare gli utenti responsabili di queste molestie».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Scansioni biometriche e riconoscimento dell'altezza
Distributori di CocaCola col riconoscimento facciale
Il manichino curioso che spia i passanti
Facebook spegne il riconoscimento facciale
FBI crea database per riconoscimento facciale più grande al mondo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

Anni fa, più precisamente nel 2006, trovai un sito nel quale bastava caricare una propria foto e, dopo una "minuziosa" ricerca nel proprio database di foto di VIP, restituiva le somiglianze con i vari personaggi dello spettacolo. Era talmente affidabile che avevo affinità tra il 50 e il 60% con Andie Macdowell, Stephen Hawking... Leggi tutto
16-5-2016 23:33

{V_i_R}
Maary79 (e Cesco67) presumo che questo software specifico sia appunto specifico e più ottimizzato per il riconoscimento facciale (mentre Google immagini è generico per immagini di qualunque tipo). Tra l'altro terrà conto del fatto che si può cambiare ad es. taglio di capelli e anche colore? E... Leggi tutto
16-5-2016 21:49

@Maary Il mio commento non era relativo all'app o a come essa viene usata ma solo alle parole utilizzate per giustificarne l'utilizzo che giudico assolutamente ridicole, ipocrite e inappropriate anche e, soprattutto, per quei paesi... :roll:
15-5-2016 16:07

@gladiator Secondo me sono solo mosse pubblicitarie, nei paesi ex comunisti poi, che sono più svegli di noi in quel senso... :wink: Non gli importa chi e come la gente usa quell'app, gli importa solo che venga usata.
15-5-2016 15:55

Cosa non si inventa pur di trovare una giustificazione anche alle cose più becere... :umpf: Leggi tutto
14-5-2016 15:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra questi tablet ti sembra la migliore alternativa all'iPad mini di Apple?
Google Nexus 7, con schermo da 7 pollici, Android 4.3 e prezzo a partire da 229 euro.
Amazon Kindle Fire HD, con schermo da 7 pollici, FireOS 3.0 e prezzo a partire da 139 euro.
Amazon Kindle Fire HDX, con schermo da 7 pollici, FireOS 3.0 e prezzo a partire da 229 euro.
LG GPad 8.3, con schermo da 8,3 pollici, Android 4.4 e prezzo a partire da 249 euro.
Dell Venue 8 Pro, con schermo da 8 pollici, Windows 8.1 e prezzo a partire da 289 euro.
HP Slate 7 HD, con schermo da 7 pollici, Android 4.2 e prezzo a partire da 199 euro.
Un altro

Mostra i risultati (623 voti)
Giugno 2021
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli indizi che puntano a Windows 11
Gli hard disk al grafene sono 10 volte più capienti
Microsoft nasconde la fotocamera sotto lo schermo che forma il logo di Windows
Il nuovo Windows 10 si svela a fine mese
Nuova tecnica contro il ransomware: ingannare il sistema di pagamento
Maggio 2021
Malvivente condannato grazie a una foto delle dita pubblicata online
Annunciata la prossima generazione di Windows
Guidi male? Forse è un primo segno di demenza
Scarsità di chip, televisori più cari del 30%
Android 12: veloce, attento alla privacy e personalizzabile
Nella Tesla schiantatasi con “nessuno” al volante c’era qualcuno al volante
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 giugno


web metrics