Scandinavia, tornano in voga le auto a legna

Il primo ministro finlandese le vuole per liberarsi dalla dipendenza dal petrolio e circolare a emissioni zero.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-07-2016]

el kamina

La ricerca di alternative al petrolio per sostituire la benzina o il gasolio usati nelle automobili ha portato a sviluppare motori elettrici, a idrogeno o a etanolo, ma nel nord Europa sono convinti che la soluzione sia nel legno.

Durante la seconda guerra mondiale la scarsità di carburanti aveva contribuito alla diffusione di auto dotate di gassogeno, ossia di un impianto che, a partire da legna molto secca (generalmente sotto forma di "tronchetti" di chip di legno), grazie al calore produce gas da utilizzare poi nel motore a combustione interna.

Si calcola che nel 1945 circolasse in Europa oltre 1 milione di veicoli "a legna". Nella sola Germania ce n'erano 500.000, mentre ne circolavano 73.000 in Svezia, 65.000 in Francia e 43.000 in Finlandia (autobus, veicoli privati, trattori e barche).

A rilanciare le auto con gassogeno è oggi Juha Sipilä, primo ministro della Finlandia, che ha convertito la propria Chevrolet El Camino per funzionare a legna, creando il primo gassogeno completamente automatizzato e gestito da un computer di bordo. L'auto così trasformata è stata ribattezzata El Kamina.

I sostenitori dell'auto a legna ritengono che si tratti del sistema perfetto dal punto di vista ecologico, poiché non viene immessa nuova anidride carbonica nell'atmosfera ma semplicemente viene "restituita" quella che l'albero ha consumato crescendo, chiudendo così il ciclo: in questo senso, si parla di una soluzione carbon neutral (o "a emissioni zero").

Sondaggio
Quali vantaggi ti motivano a investire in prodotti per la smart home?
Prepararsi per quando si arriva a casa dal lavoro
Sicurezza per la casa
Essere pronto ad andare a letto (temperatura, illuminazione, chiusura delle tapparelle)
Intrattenimento accessibile
Cura dei miei parenti anziani

Mostra i risultati (446 voti)
Leggi i commenti (3)

Le vaste foreste che coprono la Finlandia sarebbero inoltre sufficienti ad alimentare un'eventuale completa conversione di tutti i veicoli del Paese, riuscendo a produrre nuova legna con un tasso tale da compensare senza problemi quella che verrebbe bruciata (evitando il problema della deforestazione verificatosi in Francia nei primi anni '40).

I detrattori dei gassogeni a legna invece sottolineano come questo sistema produca alti livelli di monossido di carbonio, un gas estremamente velenoso.

Per sottolinearne la pericolosità ricordano come le auto a legna siano ritenute responsabili di un quarto di tutte le morti per avvelenamento da monossido di carbonio avvenute in Danimarca durante la seconda guerra mondiale.

L'efficienza non è poi il punto di forza delle auto a legna. Non solo devono essere dotate di un impianto che da solo, vuoto, può pesare qualche centinaio di chilogrammi, ma il potere calorifico del gas di legna (meno di 20 MJ/kg) è inferiore a quello della benzina (46 MJ/kg) e del gas naturale (54 MJ/kg).

Inoltre prima che sia possibile partire servono almeno 10 minuti di riscaldamento né, qualora si convertisse un motore da benzina a gas di legna, ci si può aspettare le medesime prestazioni: anzi, il calo di potenza del motore è tra il 35% e il 50%.

auto legna chip
impianto gassogeno

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Biocarburante dagli scarti della produzione del vino
Benzina, diesel o GPL? La crisi premia le auto alternative
Fare il pieno con alcool e zucchero
I biocarburanti di seconda generazione

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Ma questo lo Ŕ o ci fa? :shock:
11-7-2016 19:10

@ Silent Runner In realtÓ c'Ŕ anche questa :P
11-7-2016 07:22

L'unica auto a emissioni zero e un'auto ferma a motore spento.
7-7-2016 10:01

Oserei aggiungere che secondo quel ragionamento, anche l'utilizzo di carbone fossile sarebbe a emissioni zero, visto che deriva da legno che ai suoi tempi aveva assorbito CO2 e sarebbe quindi una semplice reimmissione (differita di qualche milione di anni). Leggi tutto
6-7-2016 15:07

{ice}
TUTTI i comustibili fossili sono a emissioni neutre Leggi tutto
6-7-2016 11:33

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Considerando costi, tempi di realizzazione e possibili conseguenze, su quale fonte di energia alternativa ai combustibili fossili bisognerebbe maggiormente puntare?
Solare
Eolica
Geotermica
Biomasse
Idrogeno
Nucleare
Idroelettrica

Mostra i risultati (6480 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics