Pokémon Go? Per l'Islam è proibito come l'alcool

Il gioco influenzerebbe la mente in modo negativo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-07-2016]

pokemon go

Non tutti sono entuasiasti di Pokémon Go, l'app a realtà aumentata che trasforma ogni possessore di smartphone in un potenziale allenatore di Pokémon.

Nel giorno in cui debutta ufficialmente la versione italiana per iOS (mentre quella per Android era già disponibile) si levano le proteste dei detrattori di questo videogioco.

La condanna più pesante arriva dal vice del Grande Imam di Al-Azhar, che ha dichiarato Pokémon Go «proibito» per tutti i fedeli musulmani in quanto - secondo ciò che riporta l'agenzia DPA - «influenza la mente in modo negativo e fa male al giocatore e agli altri senza che ne ve sia consapevolezza».

Il problema è l'ossessione che questo gioco sarebbe in grado di scatenare nei suoi utenti: come l'alcool dà dipendenza, così Pokémon Go intrappolerebbe i giocatori in una spirale pericolosa, allontanandoli dalla realtà.

C'è di più: molti, pur di catturare i piccoli mostri, entrerebbero senza porsi alcun problema nei luoghi sacri come le moschee, «minandone l'importanza e il significato».

Quest'ultima preoccupazione (ripresa anche dagli Imam turchi) espressa dal vice-imam di Al-Azhar è peraltro condivisa anche in altre parti del mondo: gli Stati Uniti hanno chiesto ai giocatori di non entrare nel cimitero di Arlington e nel Museo dell'Olocausto a Washington: i giocatori si recano in questi e altri luoghi pubblici poiché questi - musei, biblioteche e via dicendo - sono i posti in cui Nintendo ha piazzato i Poké-Stop, punti d'interesse in cui ottenere strumenti utili per il gioco.

Sondaggio
Quali vantaggi ti motivano a investire in prodotti per la smart home?
Prepararsi per quando si arriva a casa dal lavoro
Sicurezza per la casa
Essere pronto ad andare a letto (temperatura, illuminazione, chiusura delle tapparelle)
Intrattenimento accessibile
Cura dei miei parenti anziani

Mostra i risultati (527 voti)
Leggi i commenti (3)

Più in generale, è pur vero che qualche problema Pokémon Go lo pone: già prima del lancio tante persone giravano per le città con gli occhi fissi sullo smartphone per rispondere a un messaggio o consultare Facebook, incuranti dei pericoli. Ora molte più persone - tra cui tanti bambini e giovani - si comporteranno allo stesso modo.

Non si tratta soltanto di un'ipotesi. In California, due "allenatori" sono caduti da una scogliera mentre cercavano di catturare dei Pokémon, per fortuna senza ferirsi gravemente.

Nel Missouri, invece, alcuni adolescenti hanno iniziato a usare Pokémon Go per individuare vittime da rapinare: è bastato loro appostarsi nei luoghi d'interesse dei giocatori per intercettare bambini e ragazzi.

Infine, il Dipartimento dei Trasporti di Washington ha già lanciato un allarme in vista del weekend, ricordando che non bisogna giocare mentre si sta guidando

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

[video]https://www.youtube.com/watch?v=0AQU_8-crQ0[/video]
22-7-2016 03:17

Facendogli anche pagare di tasca propria danni e disagi che creano con la loro stupiditÓ. :twisted: Leggi tutto
21-7-2016 19:24

Comunque non Ŕ vero che Ŕ stata Nintendo a scegliere i luoghi dei Pokestop. E non Ŕ stata nemmeno Niantic (la software house che ha effettivamente realizzato il gioco). Sono stati i giocatori di Ingress. Da notare che fino a questo momento i portali erano considerati punti di interesse...
20-7-2016 11:16

Tranquillo, tra qualche decennio, quando queste capre avranno preso il potere ce lo spiegheranno bene... :evil: Per come la vedo io le persone possono fottersi il cervello come meglio credono (cosý non fottono in altro senso, e non si moltiplicano), dovrebbero solo mettere il divieto di usare certi dispositivi in determinati luoghi,... Leggi tutto
19-7-2016 01:08

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali di questi dati ti spiacerebbe perdere di pi¨?
Dati finanziari e di pagamento
Documenti relativi al lavoro
Email personali
Email di lavoro
Messaggi personali (SMS, Whatsapp ecc.)
Foto dei miei bambini
Foto dei viaggi
Foto private o particolari o sensibili di me stesso
Foto private o particolari o sensibili del mio partner
Altre foto (non sensibili)
Note e documenti personali
Password
Rubrica degli indirizzi o dei contatti telefonici
Scansioni di passaporti, patenti, assicurazioni e altri documenti personali

Mostra i risultati (1717 voti)
Settembre 2023
Microsoft, minireattori nucleari per alimentare i datacenter della IA
NFT senza valore, la bolla è scoppiata
X (ex Twitter), tutti gli utenti dovranno pagare
iPhone 15, il connettore USB-C è zoppo
Il bug di Windows che rende velocissimo Esplora File
Lidl, merendine ritirate: invitavano a visitare sito porno
Meta pensa a Instagram e Facebook a pagamento nella UE
Agosto 2023
Chrome, nuova interfaccia: ecco come abilitarla
L'Internet delle brutte Cose
LibreOffice balza dalla versione 7.6 alla 24.2
La scorciatoia che “congela” Gestione Attività
Ford agli utenti: spegnete il Wi-Fi dell'auto
Sony e Universal contro i 78 giri dell'Internet Archive
Meloni decide la nazionalizzazione di TIM
Da Z-Library un'estensione per aggirare i blocchi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 settembre


web metrics