Alla ricerca del file perduto

Restoration è un'utility freeware in grado di trovare e ripristinare file cancellati.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-10-2003]

Immaginate di trovarvi in questa situazione tipo: state lavorando tranquillamente con il vostro amato editor di testi; avete scritto pagine e pagine e siete soddisfatti. Improvvisamente manca la luce e non avete fatto in tempo a salvare il vostro file. Provate a effettuare una ricerca con la funzione Cerca di Windows, ma non trovate nulla e affidarsi a un'utility per il recupero dei dati è troppo costoso.

Tutte le volte che vi troviate a dover recuperare file cancellati dal vostro disco rigido, vi consiglio di ricorrere a una piccola utility freeware (soli 193 Kbyte) che fa davvero bene il suo lavoro: Restoration. Il software in questione non necessita installazione. Basterà scompattare il file autoestraente REST2514.EXE in una directory a scelta del vostro sistema. Potrete addirittura scompattare il programma su un floppy disk, in modo da utilizzarlo su qualsiasi Pc utilizzi Windows.

A questo punto portatevi all'interno della directory scelta e cliccate due volte sul file "Restoration.exe" a forma di cestino. Vi apparirà l'interfaccia principale di Restoration in cui potrete selezionare in alto a destra l'unità su cui il programma dovrà ricercare i file eliminati (C, D, E etc.); più in basso potrete indicare il nome del file da ripristinare e le modalità di ricerca.

Fatto questo potrete cliccare su " Search deleted files" per avviare la ricerca. Dopo qualche secondo appariranno nello spazio a sinistra di Restoration i file cancellati per cui è possibile il recupero. Selezionate il file da ripristinare e cliccate su "Restore by Copying" indicando nella finestra di Explorer che si aprirà il percorso in cui vorrete salvare il file.

L'autore Brian Kato non fornisce alcuna garanzia che il programma riesca a recuperare i file mantenendone l'integrità ma, come si dice, tentar non nuoce. Restoration, giunto alla versione 2.5.14, è eseguibile sui seguenti sistemi: Windows 95, Windows 98, Windows Me, Windows NT, Windows 2000 e Windows XP.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

Max
Restoration --> REST2514.EXE Leggi tutto
28-1-2004 00:35

Fabio
Ma siete sicuri? Leggi tutto
24-10-2003 00:30

Ciao Sverx, effettivamente il recupero di file non salvati non è una feature del programma. Mi riuscì una volta con un .doc già salvato con nome ma di cui non avevo salvato le modifiche. Restoration riuscì a recuperare un .tmp in cui era presente il documento con le modifiche...ma credo sia stata pura fortuna. Ciao
23-10-2003 12:45

Sverx
Non avete fatto in tempo a salvare il file? Leggi tutto
23-10-2003 11:33

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto sei dipendente dal tuo smartphone?
Non posseggo uno smart phone.
Spesso lo dimentico e quando lo porto con me a volte lo lascio o lo dimentico spento.
Lo utilizzo con una certa frequenza, ma ne potrei fare a meno.
Per lavoro Ť un compagno inseparabile, ma alla sera e nei week-end lo spengo volentieri.
Lo porto sempre con me: senza mi sentirei incompleto.

Mostra i risultati (4229 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics