La falla in Windows che manda in crash il PC

La patch ancora non c'è.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-02-2017]

falla windows smb

Lo scorso martedì 14 sarebbe stato il Patch Tuesday di febbraio, giorno in cui Microsoft rilascia gli aggiornamenti di sicurezza per i propri prodotti.

Tuttavia, da Redmond non è arrivata alcuna patch.

La motivazione ufficiale parla di alcuni «problemi dell'ultimo minuto» che hanno costretto l'azienda a rimandare il rilascio degli aggiornamenti a data da destinarsi.

Sebbene Microsoft non abbia elaborato ulteriormente, è senz'altro possibile che questa situazione eccezionale abbia a che fare con la falla zero-day rivelata pochi giorni fa e presente nell'implementazione di Windows del protocollo SMB.

SMB viene largamente utilizzato per condividere file e periferiche (come le stampanti) all'interno di una rete, ed è presente in tutte le versioni supportate di Windows.

Secondo quanto riporta il CERT, la gravità della falla non è elevatissima.

Non porta infatti all'esecuzione di codice (che potrebbe essere usato per rubare dati sensibili) ma ha come conseguenza il crash del sistema: un fatto sicuramente seccante ma meno preoccupante rispetto al furto di dati.

Sondaggio
Un sito Internet richiede che la password sia più complicata. Cosa fai per ricordarla?
La scrivo su un foglio di carta
Faccio di tutto per memorizzarla
La salvo sul browser e utilizzo il Completamento automatico
La salvo sullo smartphone
La salvo come nota sul computer
Impiego una utility specifica per l'immagazzinamento password

Mostra i risultati (2837 voti)
Leggi i commenti (12)

Inoltre, perché possa essere sfruttata via Internet è necessario che il computer bersaglio sia configurato in maniera tale da permettere la condivisione dei file al di fuori della rete locale.

Nonostante queste caratteristiche che mitigano la pericolosità della vulnerabilità, è bene ricordare che tutte le versioni di Windows supportate sono vulnerabili, e chi desiderasse verificare la presenza della falla in Windows 10 può usare il codice (in Python) pubblicato su Github da Laurent Gaffie, il ricercatore che già a settembre segnalò il problema a Microsoft.

Dato che da settembre a oggi il gigante di Redmond non s'è curato di risolvere la falla (pare che una patch dovesse essere pubblicata a dicembre, ma che sia stata poi rimandata a febbraio per unirla ad altre correzioni di bug in SMB), Gaffie ha deciso di pubblicare l'exploit, così da costringere Microsoft a correre ai ripari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft finalmente corregge le falle scoperte da Google
Google: ''Falle irrisolte in Windows e nei browser Microsoft''
Badlock, la minaccia è reale: a rischio tutti i Windows e i Linux
Microsoft rattoppa IE e SMB
Pericolosa vulnerabilità 0 day sui vecchi Windows
Microsoft e il Rito della Patch del Mese

Commenti all'articolo (2)

Se a Redmond se ne sono bellamente fregati da settembre fino ad oggi di questa falla, mi sembra poco probabile che il rinvio sia motivato, eventualmente, dall'inserimento di una patch per questo particolare bug. Mi sembra più probabile che, all'ultimo minuto, si siano resi conto che stavano per distribuire ancora una volta aggiornamenti... Leggi tutto
18-2-2017 15:51

{galvani}
Come eseguo un file .py?
15-2-2017 20:16

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1770 voti)
Aprile 2021
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 18 aprile


web metrics