Mininova chiude per sempre

Secondo il fondatore, l'era dei tracker BitTorrent sta per finire.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-03-2017]

mininova chiude

«Tutte le cose belle finiscono, e dopo più di 12 anni crediamo che sia il momento giusto per chiudere il sito, che negli ultimi anni è rimasto aperto ma in perdita»: così il fondatore di Mininova, Niek, ha annunciato l'imminente chiusura di quello che un tempo era il maggior tracker BitTorrent.

Il prossimo 4 aprile Mininova chiuderà i battenti per sempre, ma già da tempo era soltanto un'ombra di quel che era ai tempi del massimo splendore.

I guai per Mininova, fondato nel 2005, sono iniziati nel 2009 quando un'azione legale condotta dall'associazione olandese antipirateria, la BREIN, costrinse il sito a cambiare drasticamente la propria politica.

Se prima chiunque poteva caricare qualunque materiale, dopo la disavventura in tribunale Mininova decise di permettere soltanto l'upload di contenuti preventivamente approvati dallo staff.

Ciò trasformò il sito in un interessante esperimento di condivisione di materiale legale, ma allo stesso tempo ne segnò il declino, a dimostrazione del fatto che il successo dei tracker BitTorrent si deve più che altro alle torme di pirati che navigano in Rete.

Sondaggio
Qual è la più grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si è lì da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa è troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (990 voti)
Leggi i commenti

A contribuire alla chiusura di Mininova è però anche il mutamento che il panorama dell'accesso ai contenuti multimediali online ha subito in questi 12 anni.

Il successo delle piattaforme legali di distribuzione dei contenuti, che operano a prezzi contenuti, ha avuto un'indubbio impatto anche sulla pirateria, rendendola una via meno interessante da percorrere, stanti i rischi di trovarsi invischiati in qualche procedimento per violazione del diritto d'autore.

Probabilmente - suggerisce Niek - l'era dei tracker BitTorrent sta ormai tramontando e anche altri grandi nomi verranno prossimamente meno.

«Con il successo crescente di piattaforme come Spotify e Netflix e il calo dei costi della banda larga probabilmente ci sarà meno bisogno dei siti di torrent in futuro» commenta infatti Niek, il quale tuttavia vuole come ultimo atto ringraziare l'accogliente comunità di utenti di Mininova per il suo supporto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
I 10 siti di torrent più popolari
Pirateria, chiude anche TorrentHound
Torrentz chiuso per sempre
Chiuso KickassTorrents, arrestato il fondatore
MPAA: Abbiamo chiuso noi Popcorn Time e YIFI/YTS
Hotfile ha chiuso per sempre, portando i file con sé
BTjunkie chiude i battenti

Commenti all'articolo (3)

R.I.P.
5-3-2017 15:27

{filippo}
*torme di pirati che navigano in Rete*. Faccio notare un difetto logico a livello sociale. Le società esistono per servire gli individui (in teoria, ovviamente!), perciò se esistono torme di pirati che navigano in Rete, forse è il caso, per chi dirige la società, di capire che le "torme" sono i... Leggi tutto
3-3-2017 16:29

...cosa bella e mortal passa e non dura?
3-3-2017 11:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2757 voti)
Novembre 2020
Clienti Amazon: i corrieri rubano le nostre PlayStation
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Tutti gli Arretrati


web metrics