Google riconosce i problemi audio nei Pixel e Pixel XL

Si tratta di un difetto hardware, ma l'unica soluzione è cambiare lo smartphone.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-03-2017]

google pixel audio

Se siete in possesso di uno smartphone Google Pixel o Pixel XL, e se all'improvviso non riuscite più a farvi sentire durante le telefonate o i vostri video mancano dell'audio, rassegnatevi: l'unica soluzione è cambiare il telefono.

Fortunatamente, dopo le lamentele avanzate da numerosi utenti, Google ha riconosciuto la presenza di un problema hardware che può interessare uno, due, o tutti e tre i microfoni dei Pixel, ed è pronta a sostituirli gratuitamente.

I sintomi che qualcosa no va nel verso giusto vanno dalla sparizione completa della capacità di registrare suoni nei casi più gravi fino alla semplice apparizione di disturbi e distorsioni audio nei casi meno gravi. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quando fai la spesa, qual è tra questi il profilo in cui ti ritrovi maggiormente?
Vado dritto verso quello che devo comprare e non perdo tempo: guardo solo le caratteristiche del prodotto e quanto costa.
Leggo sempre attentamente le etichette dei prodotti.
Per me gli acquisti sono necessari per una vita piena e appagante.
Per me il prezzo è più importante della marca.
Preferisco essere servito piuttosto che servirmi da solo.

Mostra i risultati (1672 voti)
Leggi i commenti (4)
Qualunque sia l'effetto, la causa è sempre una delle due possibili: la rottura di una delle saldature sul chip audio, o la presenza di un microfono difettoso.

Il gigante di Mountain View sostiene che il problema non dovrebbe presentarsi nei modelli costruiti a partire da gennaio, poiché in essi le saldature sono state rinforzate.

È però possibile che chi ha già ottenuto un telefono sostitutivo possa trovarsi nuovamente di fronte al medesimo difetto: nei primi tempi, infatti, Google non aveva «compreso bene il problema» e potrebbe aver consegnato smartphone che prima o poi si guasteranno allo stesso modo. Anche in questi casi la successiva sostituzione è gratuita.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Pixel e Pixel XL, tutte le novità
Pixel e Pixel XL sono i nuovi smartphone di Google

Commenti all'articolo (1)

Quindi anche Google/HTC c'è cascata nella trappola del faccio uscire il top di gamma - peraltro a prezzi da vera paura - con problema incorporato, se vogliamo meno pericoloso di quello di Samsung ma, comunque, assai fastidioso. Continuo a tenermi il mio Nexus 6P costato meno della metà e perfettamente funzionante e soddisfacente. =)
19-3-2017 12:00

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste tecniche diffusamente utilizzate dagli hacker ti sembra la più pericolosa?
1. Violazione di password deboli: l'80% dei cyberattacchi si basa sulla scelta, da parte dei bersagli, di password deboli, non conformi alle indicazioni per scegliere una password robusta.
2. Attacchi di malware: un link accattivante, una chiave USB infetta, un'applicazione (anche per smartphone) che non è ciò che sembra: sono tutti sistemi che possono installare malware nei PC.
3. Email di phishing: sembrano messaggi provenienti da fonti ufficiali o personali ma i link contenuti portano a siti infetti.
4. Il social engineering è causa del 29% delle violazioni di sicurezza, con perdite per ogni attacco che vanno dai 25.000 ai 100.000 dollari e la sottrazione di dati.
5. Ransomware: quei programmi che "tengono in ostaggio" i dati dell'utente o un sito web finché questi non paga una somma per sbloccarli.

Mostra i risultati (2443 voti)
Dicembre 2021
rPerché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 9 dicembre


web metrics