Il cavo subacqueo con la più alta densità di fibre ottiche

Installato a Hong Kong per una nuova connessione broadband.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-03-2017]

Flextube
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

Un cavo subacqueo contenente 1.728 fibre ottiche è stato installato con successo dal provider australiano Superloop, per fornire connessione a banda larga tra le aree di Siu Sai Wan nell'isola di Hong Kong e il data centre del complesso industriale di Tseung Kwan O (TKO) sul continente. Il record precedente era stato conseguito nel 2014, con un cavo subacqueo con 720 fibre.

Zeus News ha raccolto il commento di Philippe Vanhille, senior vice president telecom di Prysmian Group, l'azienda che ha realizzato il cavo: "Siamo molto orgogliosi di aver preso parte ad un progetto di tale portata, contribuendo a innalzare gli standard tecnologici del settore e allo stesso tempo rispondendo appieno alle necessità del cliente".

Frederick Persson, CEO di Prysmian Australia, aggiunge: "Abbiamo fatto un importante sforzo di coordinamento di risorse e processi per essere sicuri che le scadenze stringenti dei nostri clienti fossero rispettate. Consapevoli dell'impatto positivo di questo cavo per il loro business a Hong Kong".

Sondaggio
Come ti colleghi a Internet da casa? Confronta i risultati con quelli del sondaggio precedente (2012-2013).
Modem 56K - 1.8%
Adsl a bassa velocità (fino a 2 Mega) - 8.2%
Adsl a media velocità (fino a 6-7 Mega) - 39.2%
Adsl ad alta velocità (da 8 a 20+ Mega) - 23.9%
Fibra ottica 10 Mega - 2.5%
Fibra ottica fino a 30 Mega - 7.7%
Fibra ottica 100 Mega - 5.8%
Smartphone o chiavetta o modem 2G (Gprs, Edge) - 0.4%
Smartphone o chiavetta o modem 3G (Umts, Hspa, Hspa+) - 4.4%
Smartphone o chiavetta o modem 4G (Lte) - 1.5%
Satellite - 0.7%
Wi-Max - 4.0%
  Voti totali: 3891
 
Leggi i commenti (7)

Il nucleo del cavo da 1728 fibre è stata realizzato in Europa, nello stabilimento di Calais in Francia. È stato poi trasportato in aereo in Australia per applicare strati aggiuntivi di barriere anti-umidità e nastro di alluminio nello stabilimento di Dee Why, a Sydney.

flextube measure up
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

Per assicurarsi che il cavo possa sopportare al meglio la posa fino a 5 metri nel fondale marino di Hong Kong, è stata applicata un'armatura a doppia corona di fili d'acciaio. Una guaina finale è stata applicata nello stabilimento del gruppo di Liverpool, a ovest di Sidney. Il progetto è iniziato più di due anni fa con il primo disegno del cavo. Il processo di produzione è durato circa 6 mesi, consentendo il trasporto ad Hong Kong all'inizio di dicembre.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1548 voti)
Aprile 2018
Giornalista accusa: lavorare da Amazon è come essere in prigione
Scoperto per caso l'enzima che divora la plastica in un lampo
Gmail, arrivano le email che si autodistruggono
Windows 10, un bug blocca il rilascio dello Spring Creators Update
Zuckerberg al Congresso: sì, raccogliamo dati anche su chi non è iscritto a Facebook
Zuckerberg ammette: ''Leggiamo tutti i messaggi privati postati su Facebook''
Cloudflare, il Dns è più veloce di quello di Google. E rispetta la privacy
Takeout: come scaricare una copia di quello che Google sa di noi
Marzo 2018
Falla Meltdown mina la sicurezza di Windows 7: il rimedio è peggiore del male
Windows Defender fa piazza pulita della concorrenza
Apple prepara l'iPhone pieghevole per il 2020
Windows 10, in arrivo lo Spring Creators Update
Dopo lo scandalo tutti vogliono cancellarsi da Facebook. Vi spieghiamo come si fa
La scatola nera usata dall'Fbi per sbloccare gli iPhone è in vendita online
13 nuove falle nei processori Amd. Ma forse i ricercatori non la raccontano giusta
Tutti gli Arretrati


web metrics