7 consigli utili per chi va prenota la vacanza online



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-07-2017]

SecureSummer

Tempo d'estate: mare, montagna, città d'arte, è ora di decidere la meta delle sospirate ferie e l'84% degli italiani lo fa prenotando online voli e hotel, come è emerso dall'analisi dell'Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo del Politecnico di Milano.

Su Internet è molto facile trovare offerte vantaggiose, confrontando le proposte su numerosi siti e Trivago conferma che gli italiani sono sempre più inclini a prenotare le vacanze anche all'ultimo minuto, cercando l'hotel ideale a ridosso di date gettonate come Ferragosto.

A volte però, la fretta può essere cattiva consigliera; se da un lato è difficile rinunciare ad un'offerta vantaggiosa, dall'altro è sempre necessaria cautela nell'utilizzo dei propri dati sensibili sul Web, perché i cyber-criminali non vanno certo in vacanza.

Proprio per evitare di cadere nelle trappole degli hacker, Sophos ha stilato una lista di semplici consigli:

1) Evitare di cliccare sui link contenuti in messaggi online non richiesti, come ad esempio e-mail, Twitter o Facebook. Gli spammer e gli hacker ricorrono a tecniche di ingegneria sociale come esca per indurre gli utenti a visitare siti Web fraudolenti o infettati. Una mail che propone un viaggio a basso costo può essere allettante, ma difficilmente sarà veritiera.

Sondaggio
Dove alloggerai (o hai alloggiato) durante le vacanze, quest'anno?
In un campeggio.
In un hotel.
In una casa in affitto.
In un villaggio turistico.
In un agriturismo.
In un ostello della gioventù.
Nella mia seconda casa.
A casa di parenti o di amici.
A casa mia: niente vacanze quest'anno.

Mostra i risultati (2125 voti)
Leggi i commenti (20)

2) Divulgare i dati sensibili come le informazioni a carattere personale o finanziario solo quando si è assolutamente certi della legittimità dell'acquisto.

3) Leggere tutte le clausole. Talvolta le condizioni indicano costi e obblighi inattesi.

4) Effettuare acquisti solamente tramite siti Web che prevedono l'uso della cifratura. Gli URL che iniziano con "https://", invece di "http://" (ove "s" sta per "secure", ovvero "protetto") cifrano le informazioni durante il trasferimento. Un altro indicatore di un sito Web che utilizza la cifratura è l'icona a forma di lucchetto visualizzata sul browser Internet. Tuttavia non vi è alcuna garanzia che questi siti siano sicuri, in quanto anche gli hacker sono in grado di creare siti Web che utilizzano la cifratura, ma studiati per prelevare informazioni personali.

5) Limitare al minimo la quantità di dati personali forniti. Lasciare vuoti i campi non obbligatori: secondo nome, data di nascita, numero di cellulare, hobby. Molti operatori di siti Web richiedono informazioni opzionali oltre a quelle strettamente necessarie per le transazioni commerciali. Spesso i campi obbligatori sono identificati da un asterisco.

6) Controllare gli estratti conto bancari. Controllare regolarmente le transazioni del proprio conto corrente, soprattutto dopo aver effettuato acquisti tramite Internet, per verificare che tutti i pagamenti indicati siano legittimi. Qualora risultino pagamenti anomali informare immediatamente la propria banca.

7) Conservare una copia delle conferme degli ordini e delle ricevute. Conservare sempre in formato cartaceo o elettronico le informazioni importanti di un acquisto. Tali informazioni potrebbero rivelarsi estremamente utili per la risoluzione di eventuali problemi relativi all'acquisto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi comportamenti ritieni che sia da evitare in assoluto?
Essere fuori sincrono: quando voce, tono, ritmo, posizione e movimenti non comunicano la stessa cosa si genera confusione e si viene ritenuti poco affidabili o sinceri.
Gesticolare eccessivamente: fare ampi gesti con le mani oppure giocare per esempio con i capelli o il telefono comunica insicurezza.
Tenere un'espressione neutra: la mancanza di un feedback dato dall'espressione facciale fa pensare all'interlocutore che l'argomento non interessi.
Evitare il contatto visivo: non guardare l'altro negli occhi comunica una sensazione di debolezza e lascia pensare che si stia nascondendo qualcosa.
Sbagliare la stretta di mano: non deve essere né troppo debole né troppo forte, o genererà in entrambi i casi un'impressione errata (servilismo o aggressività).
Inviare segnali verbali e non verbali opposti: se l'espressione facciale è opposta a ciò che le parole dicono, l'interlocutore non si fiderà.
Non sorridere: il sorriso comunica sicurezza, apertura, calore ed energia, e spinge a sorridere di rimando. Ugualmente errato sorridere sempre.
Roteare gli occhi: è un segno di frustrazione, esasperazione e fastidio; comunica aggressività.
Usare il cellulare durante una conversazione: lascia pensare che l'argomento non interessi e sia certamente meno importante dell'oggetto tra le mani.
Incrociare le braccia: l'interlocutore penserà che siamo sulla difensiva. Inoltre, se le mani non sono in vista crederà che abbiamo qualcosa da nascondere.

Mostra i risultati (1248 voti)
Settembre 2017
Il primo smartphone con Linux davvero libero
Falla nel Bluetooth, vulnerabili 5 miliardi di dispositivi
Se il robot sessuale diventa un terminator
I consigli di Linus Torvalds per gli hacker
L'appuntamento online più imbarazzante della storia?
Bug in Android Oreo consuma tutto il traffico dati
Addio torrent, i pirati ora sono su Google Drive
YouTube Mp3 si arrende alle major
iPhone 8, Apple fissa la data di lancio
Agosto 2017
Il BlackBerry che soppianterà iPhone e Galaxy
40 anni di ''segnale Wow''
Antibufala: Barcellona, venditori ambulanti preavvisati dell’attentato!
Il ''cop button'' di iOS 11 dà manforte ai criminali
Motorola brevetta lo schermo che si ripara da solo
Accesso a reti Wi-Fi
Tutti gli Arretrati


web metrics