Vivendi-Tim, la sconfitta di ogni regola

La Consob risulta finora impotente a far applicare la legge sull'obbligo di consolidamento in bilancio.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-09-2017]

consob

La vicenda delle banche fallite ha dimostrato la debolezza della vigilanza di Bankitalia sul sistema bancario: da Monte dei Paschi a Popolare di Bari, passando per Venete e Etruria, è dimostrato che Bankitalia non ha saputo impedire malversazioni, gestioni clientelari e dissennate, né danni a risparmiatori, dipendenti e correntisti, in misura inimmaginabile.

La vicenda di Vivendi (che oggi controlla Tim, ne nomina i vertici, li cambia, ma non vuole consolidare in bilancio Tim come la obbligherebbe a fare la legge) dimostra ampiamente e senza dubbio alcuno l'impotenza della Consob a controllare, a imporre la legge e a sanzionare i comportamenti contrari alle leggi. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
A inizio millennio per lavorare nella new economy bisognava trasferirsi nelle grandi città, soprattutto Milano. Oggi la banda larga si è diffusa, ci sono nuove piattaforme di collaborazione ed è cambiato l'approccio al lavoro. Alla luce di questo...
Abito in una grande città e qui rimarrò.
Abito in una grande città ma sto valutando di trasferirmi in provincia.
Abito in provincia e non mi sposterò di certo.
Abito in provincia ma sto valutando di trasferirmi in una grande città.
Abitavo in una grande città ma mi sono traferito in provincia.
Abitavo in provincia ma mi sono trasferito in una grande città.
Città o provincia non fa grande differenza, ma mi sono trasferito (o sto valutando di trasferirmi) all'estero.

Mostra i risultati (1222 voti)
Leggi i commenti (21)
Per mesi la Consob è stata praticamente presa in giro su tutto: si è negato che Patuano lasciasse Tim e poi è stato sostituito da Cattaneo; si è negato che Cattaneo andasse via con una liquidazione mai vista; si è negato che Vivendi puntasse a controllare Tim e poi è stata controllata, che ne avesse il controllo e infine è stato ammesso; infine oggi si nega che il controllo e la direzione siano in contrasto con la legge vigente.

In pratica Vivendi sta riscrivendo le leggi ed è normale che persegua fino in fondo l'interesse suo e dei suoi azionisti, in primis Vincent Bolloré; quello che non è normale è che la Consob le permetta di farlo, nell'indifferenza e nel silenzio di tutta la politica italiana, tanto di governo quanto di opposizione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (2)

{von platz}
Una cosa che non è percepita dalla popolazione (perché nelle scuole si gurdano bene dal dare una infarinatura su come funziona lo Stato) è il commissariamento. La banca o la città (Roma è in lista) che viene commissariata passa i suoi debiti allo Stato, e dato che lo Stato siamo noi, significa che i... Leggi tutto
7-9-2017 15:14

{ubi one}
"...né danni a risparmiatori, dipendenti e correntisti, in misura inimmaginabile"; e neanche dei danni a tutti i cittadini, visto che i vari governi hanno ampiamente sovvenzionato le banche con i soldi pubblici, mentre i componenti dei vari consigli di amministrazione vivono felici e ricchi. "...non è normale è che la... Leggi tutto
6-9-2017 11:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è lo strumento di informazione di cui ti avvali di più?
I media tradizioniali (Tv, radio, stampa, ecc.)
Internet, soprattutto i siti autorevoli (Repubblica, Corriere, ecc.)
Internet, soprattutto i siti indipendenti o di controinformazione
Internet, soprattutto i social network (Twitter, Facebook, ecc.)
Non mi fido di nessun media e credo solo a quello che vedo

Mostra i risultati (2641 voti)
Settembre 2017
Il primo smartphone con Linux davvero libero
Falla nel Bluetooth, vulnerabili 5 miliardi di dispositivi
Se il robot sessuale diventa un terminator
I consigli di Linus Torvalds per gli hacker
L'appuntamento online più imbarazzante della storia?
Bug in Android Oreo consuma tutto il traffico dati
Addio torrent, i pirati ora sono su Google Drive
YouTube Mp3 si arrende alle major
iPhone 8, Apple fissa la data di lancio
Agosto 2017
Il BlackBerry che soppianterà iPhone e Galaxy
40 anni di ''segnale Wow''
Antibufala: Barcellona, venditori ambulanti preavvisati dell’attentato!
Il ''cop button'' di iOS 11 dà manforte ai criminali
Motorola brevetta lo schermo che si ripara da solo
Accesso a reti Wi-Fi
Tutti gli Arretrati


web metrics