Tesla Model 3, tutti i dettagli: interfaccia ''tutto touch'' può disorientare



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-10-2017]

tesla model3 display

La Model 3 di Tesla viene spesso descritta come l'iPhone delle automobili elettriche: quella che dovrebbe trasformare un prodotto di nicchia costoso e difficile in uno strumento di massa abbordabile e facile da usare, come fece appunto l'iPhone per gli smartphone.

Ora che sono cominciate le consegne dei primi esemplari, sono arrivate online molte più informazioni sui dettagli di funzionamento di questo modello sul quale Tesla si gioca tutto, e devo dire che le scelte di interfaccia mi suscitano qualche perplessità: come all'epoca per l'iPhone, è forse tutto un po' troppo touch.

Segnalo prima di tutto il manuale per soccorritori (PDF), che è concepito per assistere il personale di soccorso dopo un incidente e spiega, fra le altre cose, dove tagliare la carrozzeria senza interessare i cavi ad "alta tensione" (secondo la terminologia Tesla; sono a 400 V) e come scollegare la batteria primaria.

Il manuale è ricco di spaccati e dettagli che rivelano anche ai profani l'aspetto interno e la struttura del veicolo (parti rinforzate, ubicazione airbag, impianto di riscaldamento). Emerge, per esempio, che lo sblocco per l'apertura delle portiere anteriori ha un'opzione manuale (leva meccanica oltre a pulsante elettrico), ma le portiere posteriori no. In caso di perdita di alimentazione, sembra che i passeggeri posteriori siano intrappolati e non possano aprire le portiere dall'interno.

Un altro esempio di interfaccia insolita: il cofano (che non ospita il motore, ma è un secondo mini-bagagliaio e offre accesso a uno degli anelli di troncamento dei cavi ad alta tensione) si apre non con una leva, ma esclusivamente tramite il touchscreen. Se l‘auto è senza alimentazione, bisogna collegare un'alimentazione esterna a 12V a un connettore situato dietro un tappo nel paraurti anteriore. Una soluzione bizzarramente complicata.

I primi video in circolazione mostrano le peculiarità delle scelte "tutto touch" e dell'assenza del cruscotto tradizionale (presente nelle altre Tesla): persino la velocità dei tergicristalli (non l'azionamento, che è su una levetta del piantone), il direzionamento della ventilazione (senza griglie, come spiegato qui) e l'apertura del cassetto anteriore passano dal tablet centrale.

La scelta di un'interfaccia così radicalmente innovativa ha delle ragioni funzionali ben precise oltre a essere un elemento di design che distingue la Model 3 dalle altre auto: come per gli smartphone, eliminare i pulsanti fisici consente enormi vantaggi in termini di flessibilità, modificabilità e aggiornabilità via software. Se viene aggiunta una nuova funzione, un aggiornamento del software fa comparire sul tablet il pulsante per comandarla; in un'auto tradizionale sarebbe necessario un intervento in officina per installare il pulsante fisico.

Si tratta chiaramente di una soluzione pensata in funzione del futuro uso di quest'auto come veicolo a noleggio o taxi autonomo, ma mi chiedo quanto sarà facile maneggiare comandi tattili, al posto dei pulsanti, mentre si guida (cosa che almeno per ora bisogna ancora fare). Un conto è girare una manopola o orientare una griglia di ventilazione, un altro è centrare un pallino e poi spostarlo su uno schermo. Mah.

Sondaggio
La prossima auto che acquisterai sarÓ
a benzina
a gasolio (diesel)
elettrica
ibrida
a metano
a idrogeno
a biada

Mostra i risultati (7887 voti)
Leggi i commenti (20)

L'impressione generale è che l'interfaccia utente attuale sia solo una bozza e che molte funzioni verranno aggiunte o corrette in corso d'opera. Ma è talmente diversa e innovativa che potrebbe intimidire o scoraggiare molti potenziali acquirenti, già alle prese con la transizione dal motore a scoppio alla propulsione elettrica, rispetto a veicoli elettrici con interfacce più tradizionali come la Opel Ampera-e (che ho provato qui).

Intanto una prima Model 3 europea (con targhe olandesi) è stata avvistata in Olanda e Germania, per cui può darsi che si riesca a provarne una senza dover andare negli Stati Uniti. I dati di immatricolazione di questo esemplare, in particolare il prezzo di 84.000 euro, sono probabilmente simbolici e non rappresentano i dati definitivi. A proposito di dati, una chicca: Tesla ha volutamente dichiarato un'autonomia inferiore a quella risultante dai test EPA, togliendo una quarantina di chilometri ai 537 calcolati dall'EPA per il modello Long Range (batteria da 80 kWh).

Fonti: Teslarati, Ars Technica, Engadget, Electrek.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
La prima Tesla Model 3 di serie è pronta: eccola

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

Ho appena cambiato auto, e devo ancora "automatizzare" i movimenti. Il selettore del caldo freddo e della ventola Ŕ in una posizione diversa, che non ho ancora automatizzato. Lo stesso per i pulsanti delle luci fendinebbia o per spegnere, anzi ammutolire, la radio. Tuttavia, anche adesso, se allungo la mano "sento" il... Leggi tutto
12-11-2017 21:04

non sono d'accordo per nulla con "Umby", la storia dello smartphone, e dello scaricare il manuale sono esagerate. che credete che i vvf o altri soccorritori si scarichino i manuali di volta in volta? la Tesla Ŕ una macchina atipica e dovrÓ essere insegnata ai corsi di soccorso, lei come le altre che verranno (e qui ci sta la... Leggi tutto
23-10-2017 18:21

Leggendo l'articolo di Paolo e sfogliandomi il manuale linkato all'articolo stesso devo dire che se anche avessi avuto qualche voglia di acquistare quest'auto - e giÓ il prezzo me ne fa venire poca - ora ne avrei ancora di meno. Personalmente sono abituato ad acquistare un auto, dare una breve scorsa al manuale dopo che il... Leggi tutto
21-10-2017 18:13

Mi viene in mente il parallelo con gli aerei "no-wire": per decenni le autoritÓ, e le aviazioni militari, hanno imposto di avere i comandi con cavi meccanici come doppioni di quelli elettrici proprio per timore di un guasto elettrico. Poi si sono rassicurati e hanno concesso di usare solo i comandi elettrici. Cosa che poi ha... Leggi tutto
19-10-2017 22:44

Le automobili elettriche dovrebbero avere un sistema standardizzato per sganciare elettricamente la batteria. Con gli "strumenti" dei pompieri gli sportelli (baule compreso) dovrebbero essere apribili/rompibili dall'esterno.
18-10-2017 22:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Se fossi costretto a scegliere: un mese senza sesso o un mese senza smartphone, cosa sceglieresti?
Il problema non si pone: non faccio sesso.
Il problema non si pone: non ho uno smartphone.
Rinuncerei pi¨ volentieri al sesso piuttosto che separarmi dallo smartphone.
Rinuncerei pi¨ volentieri allo smartphone piuttosto che fare a meno del sesso.

Mostra i risultati (3417 voti)
Settembre 2019
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
Tutti gli Arretrati


web metrics