UE, giro di vite sui Bitcoin: la fine dell'anonimato è vicina

Norme più severe per combattere l'evasione e il riciclaggio di denaro.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-12-2017]

bitcoin ue ek norme

Sono finiti i tempi in cui i Bitcoin erano relegati al rango di mera "curiosità per smanettoni informatici".

Persino la stampa, ormai, informa quasi quotidianamente i propri lettori circa il continuo aumento del valore della criptovaluta, e i termini relativi all'invenzione di Satoshi Nakamoto stanno diventando comuni anche per il grande pubblico.

L'ovvia conseguenza di tanta popolarità è l'interesse dei legislatori, preoccupati che la criptovaluta possa facilitare l'evasione fiscale e il riciclaggio di denaro.

Sebbene l'uso dei Bitcoin sia tanto limitato da non costituire ancora alcuna minaccia per i mercati, i legislatori sembrano intenzionati a non lasciare indietro questa moneta.

Sia il Regno Unito che l'Unione Europea stanno già progettando nuove norme che impediscano di commerciare in Bitcoin protetti dall'anonimato: sostengono infatti che la possibilità di nascondere la propria identità offerta dal sistema abbia attirato figure poco raccomandabili, dagli spacciatori di droga a varii tipi di criminali.

Sondaggio
I cartelli di avviso inducono gli automobilisti a manovre di emergenza, frenando di colpo per poi accelerare nuovamente una volta passato l'autovelox. È allo studio un progetto di rimuovere tutte le segnalazioni anche da app e navigatori: sei d'accordo?
Sì, le strade saranno più sicure
No, servirà solo ad aumentare le multe

Mostra i risultati (1863 voti)
Leggi i commenti (14)

Il piano della UE prevede quindi che ogni piattaforma che permetta lo scambio dei Bitcoin debba obbligare i propri utenti a utilizzare i propri dati reali, eseguendo anche le dovute verifiche per evitare l'inserimento di informazioni fasulle.

Il vicegovernatore della Banca d'Inghilterra, sir Jon Cunliffe, si muove sulla stessa linea: ha infatti dichiarato che chi investe in Bitcoin deve «fare i compiti a casa» ossia, in altre parole, deve essere soggetto alle stesse regole e agli stessi obblighi cui sottostanno quanti investono in valute tradizionali.

Regno Unito e Unione Europea hanno avviato dei negoziati per arrivare a un quadro comune al fine di combattere l'uso illecito della criptovaluta: ci si aspetta che essi giungano a conclusione al più tardi nei primi mesi del 2018.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il sito che vi ruba risorse per i Bitcoin, anche a browser chiuso
Più di 2.000 dollari per un Bitcoin
La farsa del ''padre'' dei Bitcoin

Commenti all'articolo (1)

{Muschio}
Eh già che ora lo spacciatore è controllabile perché usa $ o Euro per spacciare... Solo gli ingenui possono credere a questa giustificazione!
4-12-2017 21:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1434 voti)
Ottobre 2018
Violare WhatsApp? Basta una videochiamata
Microsoft: ecco perché l'Update di Windows 10 cancellava i file degli utenti
Microsoft getta la spugna e ritira l'aggiornamento di ottobre per Windows 10
Windows 10, attenti all'aggiornamento: potrebbe cancellare i documenti
Windows 10, arriva l'update di ottobre: ecco come aggiornare subito
WhatsApp, arriva la pubblicità
Migliaia di siti mobile accedono ai sensori dello smartphone senza informare l'utente
Settembre 2018
Demonoid offline da giorni, il proprietario è irreperibile
Virtual Desktop: Windows 10 diventa virtuale e si sposta nel cloud
Il bug in Firefox che manda in crash il browser (e spesso anche il sistema operativo)
Ex CEO di Google: tra dieci anni ci saranno due Internet
Il fallimento di Windows Store: un documento interno ne rivela la portata
Corruzione in Amazon: dipendenti pagati per cancellare le recensioni negative
Copyright, il sito di sottotitoli ITASA costretto a gettare la spugna
Windows 10 deciderà in autonomia quali file tenere e quali cancellare
Tutti gli Arretrati


web metrics