Il seggiolino di Samsung e Chicco che aiuta a non dimenticare i bambini in auto

Con la nuova legge l'uso dei salva-bebé diventa obbligatorio.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-09-2018]

bebecare

Con l'approvazione in via definitiva da parte del Senato, il disegno di legge che prevede l'obbligo dell'utilizzo dei cosiddetti seggiolini salva-bebé sulle auto si prepara a entrare in vigore.

In pratica, da quando le norme saranno valide (entro 120 giorni dall'entrata in vigore della legge, e comunque dal 1 luglio 2019), i seggiolini per bambini dovranno essere dotati di un sensore che, anche ad auto spenta, rilevi la presenza di un bambino ed emetta un segnale sonoro, evitando in tal modo che il genitore possa dimenticare la prole in macchina.

Il decreto è stato proposto dopo che in tre anni tre bambini sono morti perché abbandonati in un'auto lasciata al sole dai genitori: l'allarme dovrebbe impedire che casi del genere si ripetano.

La discussione della norma in Parlamento ha visto partecipare anche Samsung Electronics Italia, che è già pronta a proporre la propria soluzione Bebécare, realizzata in collaborazione con Chicco.

Il sistema BebéCare consiste in sensori, integrati nei seggiolini auto Chicco modello Oasys 0+ e Oasys i-Size, in grado di rilevare i movimenti del bambino e inviare notifiche agli smartphone dei genitori tramite l'apposita app BebéCare.

Sondaggio
Qual è il prossimo acquisto di prodotto intelligente per la casa che farai?
Lampadina smart
Frigorifero smart
Presa elettrica smart
Rilevatore di fumo smart
Stazione metereologica smart
Videocamera di sorveglianza smart
Termostato smart
Forno smart
Sensore di movimento smart
Impianto sonoro smart
Allarme casa smart
Smart Tv
Spioncino/citofono smart
Sensore porta/finestra smart
Contatore smart di energia elettrica

Mostra i risultati (829 voti)
Leggi i commenti (5)

Il sistema, studiato per essere il più semplice possibile da installare e utilizzare, si attiva dopo alcuni secondi dal momento in cui il bambino viene posizionato sul seggiolino, segnalandone la presenza a bordo attraverso l'app.

Sebbene la soluzione di Samsung e Chicco sia il primo dispositivo di questo tipo (è disponibile dallo scorso maggio) ora che la legge sta per entrare in vigore sicuramente assisteremo alla presentazione di diverse alternative da parte dei concorrenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Questura di Milano ''autentica'' bufale dei bimbi-esca
Allarme: bambini-esca per rapine e stupri, uova sul parabrezza

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 16)

Di solito sistemi del genere devono rispondere a una norma di certificazione, quindi una legge del genere per poter essere applicata avrà bisogno di un regolamento attuativo che si rifaccia a quella norma. La quale difficilmente potra presupporre che il conducente: a) possieda uno smartphone b) che lo stesso sia carico c) che sempre lo... Leggi tutto
28-9-2018 23:13

{sofia}
@ sal.di.gr.: la logica (che evidentemente tu non conosci) porta a conclusioni diverse a seconda del punto di partenza del ragionamento e a seconda delle priorità che si considerano. I sofisti greci di 2500 anni fa già avevavono ampiamente dimostrato questa ovvietà. Ovvietà se ci si sgancia dai propri schemi... Leggi tutto
28-9-2018 20:41

Quindi avra' una batteria. E se la batteria del seggiolino si e' scaricata e non me ne sono accordo? Urge un'altra legge che imponga di usare un'altro scatolotto che mi segnala che la batteria del seggiolino va ricaricata. Pero' nessuno ha pensato alla soluzione piu' semplice: basta mettere al mondo bambini piagnoni e che fanno le... Leggi tutto
28-9-2018 18:12

{Franco}
maledetta lobby dei seggiolini sicuri, pakati da Soros
27-9-2018 17:37

{Andrea G}
56 euro a carico della collettività, 300 a carico della famiglia, aggiungerei.
27-9-2018 17:36

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi le licenze Creative Commons per i tuoi lavori?
Sì: le Creative Commons mi aiutano a diffondere il mio lavoro gratuitamente e ottenendone il credito.
No: non ho motivo di utilizzarle perché esiste già una legge sul copyright.
Sì: le Creative Commons mi consentono di diffondere il mio lavoro e di ottenere dei guadagni.
No: necessito di ricavare dei soldi dal mio lavoro, e le Creative Commons non mi aiutano in tal senso.

Mostra i risultati (342 voti)
Giugno 2019
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
VLC, corrette 33 falle grazie alle ricompense UE
EmuParadise violato, rubati i dati di 1,1 milioni di utenti
Google cambia la ricerca: i siti non appariranno più di due volte
Google Maps, arriva il tachimetro in tempo reale
La visione di Microsoft per un sistema operativo davvero moderno
Microsoft implora gli utenti: installate la patch prima di un altro WannaCry
Il malware che sfugge a ogni individuazione
Maggio 2019
Windows 10, l'aggiornamento di maggio fa cadere la connessione Wi-Fi
Huawei, microSD addio: l'azienda è stata esclusa dalla SD Association
Windows 10, ecco l'aggiornamento di maggio
Gmail, una pagina segreta tiene traccia di tutti gli acquisti fatti
Sedicenne si uccide dopo sondaggio su Instagram
Tutti gli Arretrati


web metrics