Julian Assange rinuncia all'incarico di direttore di Wikileaks

La permanenza nell'ambasciata ecuadoregna sembra sempre più una detenzione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-09-2018]

hrafnsson assange
Kristin Hrafnsson e Julian Assange

«A causa di circostanze straordinarie» - come il fatto che l'ambasciata dell'Ecuador che lo ospita gli nega da mesi l'accesso a Interent - Julian Assange s'è dimesso da direttore di Wikileaks.

Sono ormai sei anni che Assange vive all'interno dell'ambasciata ecuadoregna a Londra, periodo durante il quale la sua salute s'è deteriorata e - dicono le voci di corridoio - la sua stabilità mentale non è più quella di una volta.

L'ambasciata stessa non è particolarmente soddisfatta della presenza del suo famoso ospite, tanto che l'anno scorso ha cercato di fargli ottenere un incarico diplomatico - come rappresentante dell'Ecuador - a Mosca, ma la manovra non è riuscita perché il Regno Unito ha fatto sapere che non avrebbe riconosciuto ad Assange l'immunità diplomatica. Pertanto sarebbe stato arrestato non appena avesse varcato il cancello.

Assange non è soltanto tagliato fuori da Internet: sin da marzo gli è stata tolta qualsiasi possibilità di comunicazione eccettuata quella con i suoi avvocati, tanto che la residenza in ambasciata ha iniziato a sembrare sempre più simile alla detenzione in prigione.

Così, dopo aver considerato la situazione, Assange ha deciso di nominare Kristinn Hrafnsson direttore responsabile di Wikileaks, mentre egli manterrà l'incarico di editore.

Sondaggio
Wikileaks (con il suo fondatore Julian Assange)...
Ŕ un sito pirata, pericolo per l'occidente.
Ŕ un paladino della libera informazione e della trasparenza.

Mostra i risultati (2998 voti)
Leggi i commenti (7)

Kristinn Hrafnsson ha già fatto sapere che condanna «il modo in cui Julian Assange sta venendo trattato e che mi ha portato a occupare questo posto, ma accetto di buon grado la responsabilità di assicurare la continuazione di questo importante lavoro basato sugli ideali di Wikileaks».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Wikileaks, l'Ecuador toglie la connessione a Internet a Julian Assange
Assange bloccato sul web per non interferire nelle elezioni Usa
ONU, la detenzione di Julian Assange è illegale
Sorpresa sorpresa, i film su Assange vengono piratati
Assange: Internet è il nemico che ci spia
Assange o Zuckerberg?

Commenti all'articolo (3)

Beh, la Gran Bretagna ha per secoli dominato il mondo uccidendo e colonizzando popoli e terre, non mi stupisce come si comporta, come non mi stupisce il comportamento degli USA... La figura forse meno bella, in questa vicenda, ce la fa la Svezia che ha perso abbondantemente certi connotatati di paese super partes e difensore di libertÓ... Leggi tutto
3-10-2018 19:05

Siccome faccio parte del popolo, mi chiedo, tu che cosa stai facendo, oltre a scrivere sul web?
1-10-2018 20:17

{pietro}
Il comportamento del governo britannico penso si possa definire bene come "schifoso". D'altra parte la GB è la patria di Orwell, e questo la dice lunga su che posto sia. Quanto agli svedesi, la mia considerazione nei loro confronti è scesa di parecchio, dopo i mandati emessi su "suggerimento"... Leggi tutto
1-10-2018 14:14

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I bambini sempre pi¨ spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera etÓ (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltÓ a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (1107 voti)
Ottobre 2018
Ladri rubano una Tesla Model S armati soltanto di tablet e smartphone
Giovanissimi in fuga da Facebook
Il font che ti aiuta a ricordare quello che leggi
Finisce l'obbligo di installare Chrome su Android: Google piegata dalla multa UE
I robot giganti di Elon Musk
Violare WhatsApp? Basta una videochiamata
Microsoft: ecco perché l'Update di Windows 10 cancellava i file degli utenti
Microsoft getta la spugna e ritira l'aggiornamento di ottobre per Windows 10
Windows 10, attenti all'aggiornamento: potrebbe cancellare i documenti
Windows 10, arriva l'update di ottobre: ecco come aggiornare subito
WhatsApp, arriva la pubblicità
Migliaia di siti mobile accedono ai sensori dello smartphone senza informare l'utente
Settembre 2018
Demonoid offline da giorni, il proprietario è irreperibile
Virtual Desktop: Windows 10 diventa virtuale e si sposta nel cloud
Il bug in Firefox che manda in crash il browser (e spesso anche il sistema operativo)
Tutti gli Arretrati


web metrics