Facebook e il caso dei messaggi zombie

Chat vecchie di anni hanno preso a riapparire in Messenger.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-11-2018]

facebook messaggi zombie

Se avete visitato Facebook nella giornata di lunedì 26 novembre, forse è capitato anche a voi: di punto in bianco messaggi risalenti anche a diversi anni fa hanno preso a invadere le chat, come in un'invasione di zombie.

Alcuni utenti hanno poi rivelato su Twitter o Reddit di essersi divertiti a rivedere porzioni di conversazioni dimenticate. Altri hanno invece preso male l'accaduto, poiché i messaggi tornati a importunarli erano stato originariamente inviati da persone che oggi non ci sono più o riguardavano avvenimenti spiacevoli.

Il problema è rientrato soltanto nella serata di lunedì, quando il social network ha ammesso che s'è trattato di un bug legato a un aggiornamento software, che per fortuna non ha avuto serie conseguenze.

L'apparizione dei messaggi che ormai si consideravano morti e sepolti è però l'occasione di ricordare un dettaglio non trascurabile: Facebook ricorda tutto, compreso ciò che gli utenti hanno da tempo dimenticato.

Tutto quello che non viene esplicitamente cancellato, fosse anche una banale conversazione su Messenger, resta accessibile: evidentemente, anche ad anni di distanza.

Sondaggio
Facebook è un gran bel social network, però...
... genera dipendenza e condiziona la mia vita reale.
... mi rende più ansioso o più depresso del solito.
... non c'è nessun "però".
... non lo uso.

Mostra i risultati (2604 voti)
Leggi i commenti (1)

Verrebbe d'altra parte da pensare che Facebook abbia imparato che gli utenti non amano troppo scavare nei loro ricordi dopo ciò che successe nel 2015 con il lancio della funzione Accadde oggi.

L'algoritmo non era in grado di distinguere i post lieti da quelli tristi, e così diversi utenti si sono ritrovati a rivivere eventi dolorosi che pensavano di aver superato, soltanto perché il sistema aveva pensato che sarebbe stato bello riproporre quel contenuto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

sicuro che non sia lo strumento ad usare te ? Leggi tutto
4-12-2018 22:22

{utente anonimo}
A volte penso come faccia Facebook a mantenere le esponenziali quantità di foto e video che ogni giorno vengono caricati e li mantiene per anni, ho visto foto più vecchie di 10 anni. Nel mentre un'azienda che almeno sulla carta dice di essere rispettosa della privacy, parlo di Apple, offre gratis solo 5gb sul cloud.... Leggi tutto
4-12-2018 18:41

Francamente credo che le persone che usano fessbuk in modo appropriato - sempre che un modo appropriato esista - siano una percentuale piuttosto scarsa rispetto al totale degli utilizzatori, e questo dovrebbe comunque far pensare dal momento che il modo meno appropriato sembra essere quello agevolato dai creatori di fessbuk. In ogni... Leggi tutto
3-12-2018 18:58

Verissimo. Del resto è importante che tutto rimanga, se vogliamo proprio mettere i puntini sulle "i", quando non viene esplicitamente cancellato.
3-12-2018 14:45

Anch'io non vedo il problema. Se una cosa non ti piace, la cancelli. Se non la cancelli, rimane. E meno male, aggiungo. In realtà sono cose che accadono anche nella vita "reale". Capita di ritrovare oggetti, lettere, foto, ecc. che ci ricordano cose spiacevoli, quando meno ce lo aspettiamo.
3-12-2018 14:42

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Dove alloggerai (o hai alloggiato) durante le vacanze, quest'anno?
In un campeggio.
In un hotel.
In una casa in affitto.
In un villaggio turistico.
In un agriturismo.
In un ostello della gioventù.
Nella mia seconda casa.
A casa di parenti o di amici.
A casa mia: niente vacanze quest'anno.

Mostra i risultati (2839 voti)
Gennaio 2023
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Windows 7 e Windows 8: Microsoft annuncia la fine del supporto
Telefonia, inizia l'era degli aumenti infiniti
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 gennaio


web metrics