Malware nei portatili Lenovo, utenti risarciti con 7,3 milioni di dollari



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-11-2018]

malware lenovo risarcimento

Nel 2015, il produttore cinese Lenovo incappò in un brutto guaio: si scoprì che in 750.000 dei suoi portatili era stato preinstallato un malware, l'adware VisualDiscovery, sviluppato da SuperFish.

Questo sgradito componente comprometteva i sistemi atti a proteggere le connessioni del portatile ma si occupava anche di accedere ai dati finanziari dell'utente e a compiere attacchi del tipo man-in-the-middle nelle connessioni private.

«Il software di SuperFish è particolarmente dannoso» scriveva nel 2015 l'esperto di sicurezza Robert Graham. «È progettato per intercettare tutte le connessioni crittografate. Ma lo fa male, lasciando il sistema aperto agli hacker o a spie come quelle della NSA»

Lenovo - che si dichiarò e si dichiara completamente innocente - ha quindi dovuto affrontare una causa negli Stati Uniti e ora un accordo è stato raggiunto: l'azienda cinese dovrà versare 7,3 milioni di dollari agli utenti che hanno scoperto l'adware sulla propria macchina, con conseguente rischio per la privacy e la sicurezza.

«Sebbene Lenovo sia in disaccordo con le accuse mosse» - ha dichiarato l'azienda - «siamo soddisfatti di poter concludere la vicenda dopo due anni e mezzo. A oggi non siamo a conoscenza di alcun utilizzo delle vulnerabilità da parte di terze parti al fine di accedere alle comunicazioni degli utenti».

Sondaggio
Come proteggi il tuo computer?
Proteggere? Dai ladri, forse?
Ogni tanto utilizzo un antivirus online.
Ho un antivirus e tengo aggiornato il sistema operativo.
Ho antivirus, firewall, antispyware, parental control e ogni sorta di protezione.
Utilizzo Linux.
L'unico computer sicuro è un computer offline.

Mostra i risultati (5118 voti)
Leggi i commenti (48)

Alla cifra sborsata oggi da Lenovo per porre fine alla questione bisogna aggiungere i 3,5 milioni serviti a concludere un accordo con la Federal Trade Commission nel 2017 per la stessa vicenda e gli altri 3,5 milioni versati alle autorità della California (Stato in cui s'è svolta la causa).

L'azienda ha infine promesso che cambierà le modalità con cui distribuisce i propri prodotti al fine di evitare che si ripetano casi analoghi, la cui responsabilità è addossata all'intervento di non definite terze parti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Hp accusata di installare spyware sui Pc
Molti laptop HP contengono un keylogger che registra ogni digitazione
La lista dei telefonini con malware preinstallato all'acquisto
Superfish, la risposta di Lenovo
Lenovo ha preinstallato malware sui suoi PC

Commenti all'articolo (2)

Quindi un risarcimento di 9,7 $ per computer con malware? Mi sembra ridicolo...
30-11-2018 18:55

{antonio}
Quindi bisogna chiedere un risarcimento?
29-11-2018 09:28

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi dispositivi degni di un film di fantascienza ma già esistenti vorresti avere?
Erascan: un cancellino per lavagne bianche in grado di effettuare una scansione con OCR di tutto ciò che cancella.
Tamaggo Ibi: una videocamera con lente circolare in grado di scattare foto a 360 gradi.
No More Woof: legge le onde cerebrali dei cani e traduce i pensieri in linguaggio umano.
Il drone per le consegne Amazon Prime Air: consegnerà i pacchi volando, rendendo obsoleti i corrieri.
WAT: la lampada alimentata ad acqua.
Transparent TV: grazie alla tecnologia TOLED (LED Organici Trasparenti) è dotato di uno schermo praticamente invisibile.
Electrolux Wirio, la cucina trasportabile composta da quattro diversi elementi, per cucinare e tenere in caldo i cibi.
Touch Hear, per toccare con un dito una parola stampata e ascoltare la pronuncia e il significato.
Immersed Senses, una maschera per sub che estrae ossigeno dall'acqua ed è dotata di schermo per mostrare informazioni utili.
La maniglia che si sterilizza da sola grazie a una lampada integrata a raggi ultravioletti.
Heart Rate Monitor Earphone, gli auricolari che rilevano il battito cardiaco e il consumo di ossigeno.
Voyce, il collare per cani che misura il battito cardiaco e il ritrmo respiratorio, conta le calorie e indica se l'animale non fa abbastanza esercizio.
Makerbot Z18, una stampante 3D che funge da replicatore per oggetti voluminosi.

Mostra i risultati (1604 voti)
Aprile 2019
Aspen, il browser per navigare in sicurezza secondo Avast
Ex studente distrugge i computer della scuola con un USB killer
Galaxy Fold, lo schermo pieghevole si rompe quasi subito
È possibile rilevare telecamere nascoste in una camera d'albergo?
La falla in IE che vi ruba i dati anche se non lo usate
Windows, gli aggiornamenti di aprile bloccano i PC con Avast e Sophos
Arrestato Assange, il commento di Paolo Attivissimo
Assange arrestato: ecco cosa rischia
Windows XP, anche l'ultima versione supportata getta la spugna
Nessuno usa la rimozione sicura USB: cambia la policy di Windows
La VPN per chi non sa che cosa sia una VPN
Facebook, i dati di mezzo miliardo di utenti accessibili pubblicamente
Anche Nokia ha il suo smartphone col buco
Asus, utenti attaccati tramite aggiornamenti di sistema
Marzo 2019
L'estensione che ripristina i risultati censurati da Google
Tutti gli Arretrati


web metrics