La falla in IE che vi ruba i dati anche se non lo usate



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-04-2019]

falla internet explorer

Parafrasando Dart Fener, si può dire che «è pericoloso, oltre che inutile».

L'oggetto è Internet Explorer, un tempo browser di punta di Microsoft ridotto ormai a relitto del passato, adoperato soltanto in quegli ambiti particolari - per lo più aziendali - costruiti intorno a tecnologie supportate, per l'appunto, solo da IE.

Per tutti gli altri, Internet Explorer potrebbe anche non esistere. E sarebbe meglio dato che l'esperto di sicurezza John Page vi ha scoperto una falla tramite la quale è possibile dilettarsi nel furto di dati.

La parte più preoccupante della scoperta sta però nel fatto che, per sfruttare la falla, non è necessario che la vittima utilizzi in prima persona Internet Explorer: è sufficiente che questo sia installato sul PC, cosa che tuttora capita anche in Windows 10, in cui IE viene installato per impostazione predefinita.

Cuore del problema è la gestione dei file .MHT, il formato usato da IE per gli archivi web, che in un unico file possono racchiudere le pagine di un intero sito.

Il formato .MHT non viene usato dagli altri browser e così, quando si tenta di aprire un file di quel tipo, Windows ricorre all'unico programma in grado di farlo, ossia Internet Explorer: insomma, non serve convincere l'utente a usare proprio quel browser, perché le impostazioni predefinite di Windows sono già a favore dei cybercriminali.

Tutto quello che un malintenzionato deve fare è quindi architettare un'efficace campagna di spam (e sappiamo che non è poi troppo difficile), magare condita con una buona dose di ingegneria sociale, e portare i destinatari ad aprire un determinato file .MHT (allegato a un'email o posto su un sito) col quale sfruttare il bug di IE.

La falla è sicuramente presente in Internet Explorer 11 - lo dimostrano i test condotti da Page - e funziona sotto Windows 7, Windows 10 e Windows Server 2012 R2.

Sondaggio
Da dove scarichi di solito i file (app, film, libri, giochi)?
Scarico i file da fonti sempre diverse
Scarico file da siti di cui mi fido
Non scarico molti file e presto sempre attenzione al sito da cui li scarico
Scarico i file solo da negozi online e da app store di fiducia
Non scarico nulla

Mostra i risultati (1273 voti)
Leggi i commenti (12)

Microsoft è stata informata del problema già lo scorso marzo, ma ha risposto con una certa flemma: ha infatti affermato che «prenderà in considerazione» il rilascio di una correzione in uno degli aggiornamenti futuri.

In attesa del fix, gli utenti che non hanno bisogno di Internet Explorer possono difendersi eliminandolo.

Per farlo devono aprire il menu Attiva o disattiva funzionalità di Windows (per far apparire la voce relativa basta iniziare a scrivere funzionalità nel menu Start) e scorrere l'elenco fino alla voce Internet Explorer 11, quindi togliere il segno di spunta, confermare e cliccare su OK.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

@janez E' possibile, è tipico di M$ utilizzare metodologie di ingegneria sociale e di convincimento occulto sugli utonti per indirizzarle verso le scelte a lei più gradite o utili. Non mi stupirebbe che anche questo fosse uno dei quei casi specifici.
22-4-2019 16:10

qualche tempo fa su Zeus c'era un articolo col titolo "Microsoft chiede agli utenti di non usare Internet Explorer" Vedere https://www.zeusnews.it/n.php?c=27107. Io credo MS stia facendo del tutto per convincere-obbligare gli utenti a passare a EDGE che non piace a nessuno.
19-4-2019 12:42

Bel titolo clickbait... Sarebbe stato più corretto scrivere "La falla in IE che vi ruba i dati anche se non lo usate per navigare" Infatti aprendo un file mht con IE di fatto Internet Explorer viene usato... Inoltre nell'articolo c'è una grave imprecisione: non è vero che i file mht possono essere aperti solo con IE ma anche... Leggi tutto
17-4-2019 09:03

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di queste affermazioni sul ruolo del digitale nella fotografia è secondo te più corretta?
Ha svilito l'arte fotografica. Oggi conta più essere bravi con i programmi di fotoritocco che dei buoni fotografi
L'era digitale è quella del falso. Praticamente non esiste foto su giornali, calendari e manifesti che non venga alterata al computer prima della pubblicazione.
Moderno strumento di democrazia, il digitale ha consetito di avvicinare per qualità il mondo degli amatori a quello dei professionisti.
I vantaggi economici e tecnici dello scattare in digitale hanno riportato interesse nella fotografia, che in ambito non professionale stava soccombendo sotto la diffusione delle videocamere.

Mostra i risultati (4344 voti)
Maggio 2019
Sedicenne si uccide dopo sondaggio su Instagram
Falla in WhatsApp: basta una telefonata per ritrovarsi uno spyware sul telefono
Il primo processore completamente inviolabile
Il ransomware che ti regala l'antivirus (mentre cripta i file)
Windows 10 disporrà di un vero kernel Linux
Apple beccata a barare sulla durata delle batterie (ma non è la sola)
Ricaricate lo smartphone di notte? La batteria durerà meno
Programmatore autodidatta risolve puzzle del MIT con 15 anni d'anticipo
Aprile 2019
Windows 10, aumentano i requisiti minimi di sistema
Mark Zuckerberg: entro cinque anni avremo due Facebook
Windows, si allunga la lista di antivirus che bloccano il Pc
Aspen, il browser per navigare in sicurezza secondo Avast
Ex studente distrugge i computer della scuola con un USB killer
Galaxy Fold, lo schermo pieghevole si rompe quasi subito
È possibile rilevare telecamere nascoste in una camera d'albergo?
Tutti gli Arretrati


web metrics