Intel, le patch per le nuove falle danneggiano seriamente le prestazioni

Mentre AMD è praticamente immune.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-05-2019]

falle intel cpu prestazioni amd immune

Da quando Meltdown e Spectre sono apparse all'orizzonte, per i processori Intel è iniziato un brutto periodo: sembra che ciò abbia scatenato l'apparizione continua di una falla dopo l'altra, costringendo chi di dovere a rilasciare tutta una serie di aggiornamenti d'emergenza e a elaborare algoritmi per ridurre l'impatto degli attacchi basati sulle falle stesse.

Di recente, quattro nuove falle sono state scoperte nelle CPU: Zombieload, RIDL e Fallout, e Store-to-Leak Forwarding, collettivamente note come MDS.

Il problema non sta soltanto nell'esistenza dei bug, che sono già gravi in sé, ma nel fatto che le patch rilasciate e le modifiche apportate ai sistemi operativi per contenere la portata delle falle hanno conseguenze negative chiaramente misurabili sulle prestazioni dei processori.

Il sito Phoronix, che ha condotto alcuni test in proposito, ha rilevato un calo medio di prestazioni pari al 16% dopo l'installazione degli ultimi aggiornamenti al sistema operativo, che contengono le tecniche in grado di mitigare gli attacchi basati sui bug, e quando è abilitato l'hyper-threading nelle CPU Intel.

Se si considerano invece i prodotti AMD, la situazione è ben diversa. Intanto, le CPU non hanno bisogno delle patch relative alle ultime vulnerabilità; in secondo luogo, le tecniche inserite negli aggiornamenti dei sistemi operativi influiscono sulle prestazioni con un impatto di appena il 3%.

A ciò bisogna aggiungere il fatto che diverse aziende, tra cui Google e Apple, hanno invitato gli utenti a disabilitare completamente l'hyper-threading nei processori Intel, indicando quest'azione come l'unica misura in grado di proteggere sicuramente dalle vulnerabilità.

A seconda delle applicazioni, però, disabilitare del tutto l'hyper-threading può addirittura a portare a un dimezzamento delle prestazioni. E ancora, anche in questo caso, AMD pare immune: dato che le sue CPU non sono toccate dalle nuove falle, non è necessario disabilitare SMT (l'equivalente AMD dell'hyper-threading di Intel).

Sondaggio
Quanto sei disposto a pagare per l'acquisto di prodotti per la ''casa intelligente'' nei prossimi 12 mesi?
Fino a 150 euro
Fino a 250 euro
Fino a 500 euro
Fino a 1000 euro
Oltre 1000 euro
Non sono sicuro

Mostra i risultati (885 voti)
Leggi i commenti (7)

Per dare un'idea più concreta degli effetti di tutto ciò, Phoronix scrive: «L'impatto delle tecniche di mitigazione è tale da portare un Core i7-8700K molto vicino a un Ryzen 7 2700X».

Per AMD - che si prepara anche a rilasciare processori costruiti con una più efficiente tecnologia a 7 nanometri, mentre Intel non riesce a scendere sotto i 14 nanometri - è il momento di gongolare, come dimostra la pagina del sito web ufficiale dedicata alla sicurezza.

«Basandoci sulle analisi da noi condotte e sulle discussioni con i ricercatori, siamo convinti che i nostri prodotti non siano affetti da Fallout, RIDL o ZombieLoad Attack grazie alle protezioni hardware integrate nella nostra architettura» scrive AMD. «Non siamo stati in grado di utilizzare questi exploit sui prodotti AMD e non siamo a conoscenza di altri che l'abbiano fatto».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La patch per Spectre che dimezza le prestazioni di Linux
Nuova patch per Meltdown e Spectre: non inciderà più sulle prestazioni
Lo strano caso della patch per le CPU Intel che vieta di pubblicare benchmark
La tecnica che renderà impossibili le falle nei processori
Meltdown e Spectre, la conferma: niente patch per i processori più vecchi
13 nuove falle nei processori Amd. Ma forse i ricercatori non la raccontano giusta
Falla chipset Intel: così si viola un laptop in meno di 30 secondi
Bug processori, il rimedio di Microsoft è peggiore del male: la patch blocca i Pc con Amd
Linus Torvalds insulta Intel per il bug nelle Cpu
Meltdown e Spectre, il commento di Kaspersky

Commenti all'articolo (5)

Non sono del tutto uguali AMD e INTEL, Intel puntò tutto sulla protezione hardware. Il problema è che se falla una protezione software, basta aggiornare il software ma una protezione hardware devi modificar il circuito! Linux deriva da UNIX ovvero in un epoca dove non esistevano grosse protezioni hardware e inoltre funziona anche su... Leggi tutto
27-5-2019 01:41

Beh, per ora, in AMD sembrano molto sicuri... chissà se durerà? :-k
25-5-2019 19:17

Dagli il tempo...saranno colpiti pure quelli AMD... :lol: E l'ultima volta su W10 erano disastri, uno dietro l'altro... :roll: Leggi tutto
21-5-2019 14:13

Il problema sono i sistemi hardware di sicurezza, quindi ogni OS è colpito, però Linux e i BSD hanno risposto in 24ore con un completo sistema di sicurezza, non solo miglioria dopo miglioria adesso è praticamente ininfluente per le prestazioni, cosa diversa in Windows in quanto avevano totalmente affidato la Sicurezza al sistema... Leggi tutto
21-5-2019 07:20

Anche Spectre e Meltdown avrebbero dovuto riguardare solo le CPU Intel :whistle:
20-5-2019 19:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qui sotto trovi in ordine alfabetico i 20 marchi più pregiati nel 2014, secondo la celebre classifica compilata da Millward Brown. Secondo te qual è il più pregiato? Confronta poi il tuo voto con questo link.
Amazon
Apple
AT&T
China Mobile
Coca-Cola
GE
Google
IBM
Industrial and Commercial Bank of China
McDonald's
Marlboro
Mastercard
Microsoft
SAP
Tencent
UPS
Verizon
Visa
Vodafone
Wells Fargo

Mostra i risultati (2399 voti)
Aprile 2021
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 18 aprile


web metrics